Neapolitan Republic

 

Raccontare Napoli attraverso gli occhi di artisti italiani e internazionali, promuovere e diffondere
un’idea della città lontana da cliché e luoghi comuni, dar vita ad una vera e propria
controinformazione per difendere una napoletanità sana e creativa.
Questo e molto altro è Neapolitan Republic, un progetto pensato e voluto da Dante Faletto
imprenditore napoletano che, nonostante lo stop forzato del lockdown e le difficoltà di ripresa in
questa fase dura della convivenza con il virus, vuole con forza rilanciare e portate avanti.
NR fa scouting di artisti provenienti da tutto il mondo per dar vita ad opere d’arte che raccontano la
città attraverso visioni nuove, opere e disegni unici nati dalla full immersione che gli stessi artisti
hanno nella città di Napoli.
Tra gli artisti di Neapolitan Republic: la berlinese Andrea Villanis con un progetto completamente
dedicato alla visione di Napoli attraverso i mandala, Giuseppina Gazineo con un’opera dedicata a
Scampia dal titolo “Mission”; Gabiele Rollin con “Vico Esclamativo” ed una versione di “San
Gennaro” innovativa rispetto all’iconografia classica; Elle Illustrations con una visione
completamente nuova della pizza napoletana raffigurata nella sua “Parte di te”; lo street artist
IABO con “Basquiat” e l’architetto Giuseppe di Costanzo con “TazziNa”
Ma questo progetto vuole coinvolgere l’intera città, con le sue persone, i suoi professionisti che
lavorano, resistono e comunicano un’idea di Napoli viva, diversa dai luoghi comuni. Non solo artisti
infatti ma anche “ambassador” per Neapolitan Republic: napoletani che con il loro lavoro, il loro
impegno, la loro creatività e resistenza, diffondono un’altra idea della città.
Esempi positivi di Napoli e per Napoli, con i quali mettere in campo iniziative culturali, artistiche, di
impegno sociale e civile senza mai abbandonare il territorio attraverso una nuova narrazione che
coinvolga e renda partecipe tutta la città.
Sono tanti gli ambassador che hanno sposato il progetto, dal mondo del food a quello del Teatro:
c’è il Nuovo Teatro Sanità, Dario Sansone dei Foja, Alessandro Condurro dell’Antica Pizzeria da
Michele, Enrico e Carlo Alberto Lombardi della storica pizzeria Lombardi 1892 a Via Foria, Fabiana
Sera voce nazionale e icona della lotta al cyberbullismo, Leopoldo Infante della Taralleria
napoletana, Dario Albano storico bartender e figura di riferimento del mondo della notte
napoletano, Fabio Ditto imprenditore che ha dato vita al marchio tutto napoletano di birra
artigianale “Kbirr”
“Nel rispetto delle norme e misure di sicurezza che caratterizzano il periodo che stiamo vivendo,
abbiamo deciso di rilanciare e rafforzare il progetto NR – sostiene Dante Faletto – Napoli merita di
più, merita un racconto costante ed onesto delle sue eccellenze, delle sue arti, delle sue strade,
delle sue tradizioni e questo racconto vogliamo portarlo in giro attraverso le opere d’arte di questi
artisti.
Vogliamo continuare a sostenere il nostro progetto ed il nostro lavoro nonostante questa fase così
incerta che stiamo vivendo. Abbiamo in programma tante attività ed iniziative in cui saranno
coinvolti i nostri ambassador e i nostri artisti. Vogliamo dare un forte segnale al mondo dell’arte, del
turismo e della cultura – mondi messi in ginocchio da questo virus, ma che in qualche modo
devono andare avanti. Soprattutto qui al sud, nella nostra città.

L’occasione per rilanciare il progetto sarà una presentazione che si terrà Martedì 13 Ottobre alle
ore 19:00 nella spazio dedicato alle conferenze del Lanifico25, che vedrà protagonisti artisti e
ambassador insieme.
“Abbiamo voluto creare questo momento di incontro, rispettando tutte le normative e le limitazioni
che il periodo ci impone, per dar vita anche simbolicamente ad un nuovo inizio. Gli artisti
premieranno gli ambassador con delle targhe a loro dedicate. Sanciremo questa sinergia. Questa
unione di intenti e daremo vita, insieme, ad una nuova narrazione della città. Nonostante tutto.”

Print Friendly, PDF & Email