CYFEST, il più importante festival russo di arte e tecnologia, per la prima volta in Italia

CYFEST, il più importante festival russo di arte e tecnologia, per la prima volta in Italia

Il più grande festival di arte e tecnologia russo, realizzato dal Cyland Media ArtLab di San Pietroburgo, arriverà per la prima volta in Italia, a Caserta. Dal 22 giugno al 1 luglio 2018, la Reggia di Caserta ospiterà l’appuntamento conclusivo della XI edizione del CYFEST (Cyberfest), un tour mondiale partito quest’anno da San Pietroburgo (RU), con tappe a New York (USA), Pechino (CH) e Brighton (UK).

In occasione dell’ “anno della cultura russa in Italia”, il Cyfest approda per la prima volta nel nostro paese, creando un ponte tra lo State HermitageMuseum (sede del Cyfest a San Pietroburgo) e la Reggia di Caserta. Nelle stanze barocche degli appartamenti reali, arte e tecnologia si fonderanno in una mostraunica presentata in anteprima a Caserta, a cura di Anna Frants, Elena GubanovaIsabella Indolfi, che vedrà dialogare 14 artisti, italiani e russi, attraverso installazioni interattive, sculture cinetiche, video proiezioni e intelligenza artificiale.

Leggi il seguito

TI BUCO IL PALLONE STORIE DI CALCIO AL CORTILE – rassegna teatrale estiva

TI BUCO IL PALLONE STORIE DI CALCIO AL CORTILE - rassegna teatrale estiva

Dal 20 giugno al 18 luglio 2018 la prima rassegna teatrale estiva a cura di Mutamenti/Teatro Civico 14 dal titolo TI BUCO IL PALLONE – storie di calcio al cortile. Quattro appuntamenti, quattro storie di calcio all’interno della suggestiva cornice all’aperto de Il Cortile in via Galileo Galilei 24, Caserta. Un calendario di incontri con Dario Aggioli e Daniele Giuliani, Paolo CrestaPierluigi Bevilacqua e Roberto Galano, Peppe Miale che insieme ad autori come Maurizio De Giovanni Osvaldo Soriano formano una eccezionale squadra con cui condividere i racconti sullo sport più amato da tutti.

Apre la rassegna, mercoledì 20 giugno, LE FIGURINE MANCANTI DEL 1978 di Teatro Forsennato (Roma) con Dario Aggioli e Daniele GiulianiUno spettacolo dove le due tematiche, quella sportiva e quella storicosociale del 1978, si intrecciano fino a confondersi all’interno di una verità sgombra di speculazioni filosofiche, per un teatro di narrazione e d’inchiesta.

Leggi il seguito