Sanità, M5S: De Luca un disco rotto. Ora ci prova con Gentiloni. Depositata mozione

 

 De Luca ci riprova a mandare a casa i Commissari scrivendo una lettera ‘formato Totò e Peppino’ al presidente Gentiloni. E’ ogni volta lo stesso disco rotto: le responsabilità dello sfascio della sanità campana sono sempre di qualcun altro.
(altro…)
Leggi il seguito

Allerta morbillo in Campania

Conferenza Stampa Mercoledì 06 Aprile alle ore 11,30 nella sede dell’ordine dei Medici della Provincia di Napoli dal tema: “Allerta dei medici per i casi morbillo in Campania: senza vaccinazione si rischia una epidemia simile a quella del 2002”.

Organizzata dai rappresentati dei medici Campani appartenenti alle più importanti Federazioni che rappresentano le cure primarie per il bambino (FIMP – Federazione Italiana Medici Pediatri) e per l’adulto (FIMMG – Federazione Italiana Medici di Medicina Generale) in associazione con le Società Scientifiche che si occupano, tra i loro temi più rilevanti, di vaccinazioni (Società Italiana di Igiene, Medicina Preventiva e Sanità Pubblica – SItI, e Società Italiana di Pediatria – SIP).
L’esigenza di indire la suddetta conferenza stampa nasce dagli aggiornamenti dei dati riportati dall’Unità Operativa Complessa di Epidemiologia e Prevenzione dell’ASL NA1 dai quali si evince che, nei soli primi tre mesi di quest’anno, in Campania sono stati segnalati 61 casi di morbillo (di cui l’84% ricoverato in strutture ospedaliere): 30 casi (68 %) sono stati riportati in residenti della ASL Napoli 1 Centro; 23 casi (38%) in pazienti residenti nella ASL Napoli 2 Nord; 1 caso (1,6%) in paziente residente nella ASL Napoli 3 Sud; 1 caso residente nella ASL di Caserta (1,6%); 5 casi sono stati inseriti nella piattaforma Web dalla ASL di Salerno; 1 caso è stato inserito nella piattaforma Web dalla ASL di Benevento: e si tratta di dati che sottostimano il fenomeno perché non tengono conto del “sommerso”, cioè di tutti i casi di contagio che non sono stati segnalati dal personale preposto.

Leggi il seguito

Sanità Campania, Langella (ALA): “Gestione commissariale deludente, sindaci in silenzio. Il degrado dell’Asl Napoli 3 Sud continua”

Livelli di inefficienza non più accettabili, Polimeni  chiarisca quali sono gli indirizzi regionali e governativi+++
“Il degrado dell’Asl Napoli 3 Sud continua nell’indifferenza dei vertici dell’azienda, complice la deludente gestione della direzione Commissariale e il colpevole silenzio dei sindaci dell’area”. Lo dice in una nota il senatore del gruppo ALA (Alleanza Liberalpopolare-Autonomie) Pie tro Langella, vicepresidente della commissione Bilancio, rimarcando la mancanza, nel comprensorio vesuviano, di un “modello di sanità più efficace e realmente rispondente ai bisogni, all’assistenza ed alla garanzia per le fasce più deboli”.

Leggi il seguito

Radioterapia, Campania ultima in Italia per strutture pubbliche e private

Radioterapia, budget per le attività nei centri convenzionati esaurito da un mese a Napoli 2 nord. Le cifre rivelano anche un enorme divario tra la Campania e il Centro-Nord Italia in termini di strutture attive. Se in Umbria e Lazio ci sono 7,7 acceleratori per milione di abitanti, in Lombardia 7, in Toscana 6,9 e in Friuli addirittura 8,9 la Campania è in fondo alla lista insieme  Calabria e la Puglia.

Leggi il seguito

Sanità in Campania, Langella (Ncd) e D’Anna (Gal) interrogano Ministro della Salute: “Gestione caotica, istituire Commissione Inchiesta per Asl Napoli 3 Sud”.

Un’interrogazione urgente al Ministero della Salute per chiedere l’invio di una Commissione d’Inchiesta all’Asl Napoli 3 Sud. A presentarla, il senatore Pietro Langella (primo firmatario dell’atto), coordinatore provinciale dell’Ncd a Napoli e il senatore Vincenzo D’Anna, vicepresidente del gruppo Gal.

Leggi il seguito