Gori, M5S: Cda appena insediato perde pezzi. Logica spartitoria non paga

 

 “Alla prima riunione d’insediamento del nuovo Cda della Gori, non si è presentato il neo consigliere Gennaro Marasca, orientato pare, a non accettare l’incarico.  Un segnale di comprensibile disagio per il magistrato Marasca. Non ci sorprende questa defezione vista la modalità con cui la maggioranza di De Luca ha scelto presidente e parte dei consiglieri del nuovo Cda della società che gestisce il servizio idrico e di depurazione per la Ato3”.

Leggi il seguito

Campania, Laboccetta (Gori): M5S farnetica, nessun ricatto ai lavoratori

Il presidente del Gestore idrico: troppe bugie su debito con Regione Campania
“La Gori non ricatta nessuno e non usa i lavoratori come arma di pressione. La consigliera regionale grillina Maria Muscarà ha perso l’ennesima occasione per tacere; e con lei tutti quelli che vogliono mettere in difficoltà la nostra azienda”. A dirlo è il presidente Gori, Amedeo Laboccetta.

Leggi il seguito

Acqua, M5S diffida ATO3: Sarro incompatibile, annullare atti della sua gestione

 

“A distanza di 20 giorni dall’invito dell’Autorità Nazionale Anticorruzione rivolto al Responsabile del’Anticorruzione ad avviare il procedimento per la dichiarazione di incompatibilità, che dovrebbe chiudersi in 15 giorni, il Commissario dell’ATO3 Carlo Sarro continua liberamente ad operare e ad emanare atti che potrebbero risultare illegittimi. Non è bastato l’intervento di Raffaele Cantone e dell’Anac a frenare il protagonismo di Sarro, ancora oggi parlamentare di Forza Italia e Commissario dell’Ente d’Ambito Sarnese Vesuviano”.

Leggi il seguito

Gori, Anticorruzione dà ragione all’M5S: il commissario dell’ATO3 Sarro è incompatibile

“L’Anac dà ragione al Movimento 5 Stelle dichiarando incompatibile la posizione di Carlo Sarro, parlamentare di Forza Italia e commissario straordinario dell’Ente d’ambito sarnese-vesuviano per i servizi idrici. Stiamo parlando di un uomo che è riuscito per anni a ricoprire un ruolo chiave sulla gestione del servizio idrico lì dove è stato privatizzato con la Gori, dove l’Acea ha la maggiore partecipazione azionaria con il 37%”.

Lo affermano i deputati M5S in Commissione Ambiente e il deputato campano Luigi Gallo commentando la risposta ricevuta oggi dall’Autorità Nazionale Anticorruzione. L’Autority procederà, difatti, alla contestazione e poi alla revoca dell’incarico di Commissario a causa dell’incompatibilità nei confronti di Carlo Sarro, così come avanzato dal M5S che ha chiesto la “sospensione di Sarro da Commissario dell’ATO3, in rispetto del decreto legislativo 39 del 2013”.

Leggi il seguito

Ercolano (Napoli) Bonus idrico 2015, prorogato a 30 giugno bando Ato3

È stato prorogato al 30 giugno prossimo il bando dell’Ente d’ambito Sarnese-Vesuviano sul bonus idrico a favore degli utenti del gestore idrico Gori.

Il bando, la cui scadenza era stata inizialmente fissata a fine maggio, prevede lo stanziamento di risorse per circa 4,7 milioni di euro da destinare a famiglie in difficoltà, con la possibilità di aumentare le somme a disposizione se vi sarà richiesta. Potranno usufruire del bonus gli utenti in possesso di una attestazione Isee di valore inferiore o uguale a 7.500 euro e utenti con nucleo familiare composto da quattro o più figli a carico e una attestazione Isee non superiore a 20mila euro. L’ammontare complessivo del contributo per un nucleo familiare composto da tre persone sarà pari a circa 490 euro per quattro annualità dal 2012 all’anno in corso.

Leggi il seguito

Gori, 5 milioni di euro per famiglie disagiate dell’Ato3

I finanziamenti previsti dal Bonus Idrico per abbattere importo bollette

Ammonta a quasi cinque milioni di euro il “tesoretto” che l’Ente d’Ambito Sarnese-Vesuviano ha messo a disposizione delle Amministrazioni comunali per aiutare le famiglie in difficoltà economica con il Bonus idrico 2015.
Ad illustrare il provvedimento, questa mattina, presso Villa Campolieto, a Ercolano, il commissario straordinario dell’Ente d’Ambito Sarnese Vesuviano Carlo Sarro, e il presidente e l’ad di GORI Amedeo Laboccetta e Claudio Cosentino.
Il Bonus Idrico è un rimborso annuale pari all’importo corrispondente a 29.200 litri di acqua su base annua (l’equivalente di 80 litri al giorno per ciascun componente del nucleo familiare richiedente) calcolato applicando la tariffa vigente per gli usi domestici. Il Bonus sarà “scontato” sulle fatture degli utenti in regola coi pagamenti. Per quelli che non lo sono, invece, sarà applicata una compensazione tra gli importi insoluti e quelli destinati a titolo di Bonus idrico così da “alleggerire” o se possibile addirittura azzerare le spettanze dovute.

Leggi il seguito

ATO3, arriva bonus idrico per le famiglie in difficoltà – il Tar annulla ordinanze anti-distacchi dei sindaci

“Ora che è stata fatta chiarezza da un punto di vista procedimentale, bisogna voltare pagina e costruire un percorso di confronto e di condivisione delle soluzioni con tutti i sindaci dell’ATO 3”.

Lo ha detto il commissario straordinario dell’Ente d’Ambito Sarnese Vesuviano, Carlo Sarro, commentando la decisione della sezione V del Tar Campania che ha “annullato” le ordinanze dei sindaci di Scisciano, Cercola, Brusciano, Palma Campania e San Vitaliano che impedivano l’interruzione della fornitura idrica e il distacco dei contatori da parte del gestore nei confronti degli utenti morosi.

Leggi il seguito