Vesuvio, Langella (Ala-Sc) interroga il ministro Galletti: “Mancato accesso al cratere danneggia molti Comuni, Strada Matrona va riaperta”

“A  seguito dei numerosi incendi che hanno colpito il parco del Vesuvio, i danni riportati dal sentiero ‘La Strada Matrone’ ne impediscono il transito rendendo così inaccessibile il varco sud-est del cratere”. Lo scrive, in un’interrogazione rivolta al ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti, il senatore del gruppo Ala-Sc (Alleanza LiberalPopolare Autonomie-Scelta Civica) Pietro Langella.

 

 

 

Leggi il seguito

Parco del Vesuvio, Langella (ALA SC) :”Misura è colma. Dopo gli incendi le piogge. Ora si rischiano le frane”

“Dopo gli incendi la pioggia e l’incubo frane. La misura, per le popolazioni del Vesuviano, è veramente colma”.
Lo dice, in una nota, il senatore Pietro Langella (Alleanza LiberalPopolare Autonomie-Scelta Civica), vicepresidente della Commissione Bilancio.

 

 



“Le nostre amate pinete – spiega il parlamentare originario di Boscoreale (Na) – hanno sempre rappresentato un baluardo per i Comuni del Parco, perché consentivano, con le loro radici e i loro arbusti, di porre un argine all’acqua che scivolava a valle. Ora però che quegli stessi alberi sono stati ridotti in cenere, ecco profilarsi un incubo ancora peggiore”. “Senza barriere naturali – sottolinea Langella – l’acqua piovana potrebbe venire giù trascinando pietre e terriccio ma anche cenere ed altri residui di combustione provocando allagamenti che rischierebbero di rendere ancora più tragico lo scenario già terribile lasciato dai roghi”.
“Non più tardi di un anno fa, interrogando il ministro – ricorda ancora Langella – ho invocato una maggiore attività di monitoraggio su tutte le aree a rischio invitando il Governo ad assumere ogni iniziativa di competenza al fine di favorire e supportare i compiti istituzionali di vigilanza dell’ente parco nazionale del Vesuvio. Cosa è stato fatto finora? Torno a ribadirlo: occorre intensificare l’opera di controllo del territorio perché solo così la follia distruttiva dei piromani potrà essere stroncata sul nascere. Ma tutti e ribadisco tutti devono fare la loro parte. Nessuno escluso”. “Al contempo, però – aggiunge Langella – per salvare i nostri amati boschi, bisogna potenziare l’opera, già meritoria, svolta dal corpo di vigilanza del Parco con il maggiore coinvolgimento di vigili del fuoco, corpo forestale, protezione civile e associazioni di volontariato”. E infine, conclude il senatore: “sull’esempio di quanto già fatto in altri parchi, si rende assolutamente indispensabile l’installazione di apparati per la videosorveglianza ambientale”.

Leggi il seguito

Musica. Una voce per Scafati

Il 6 Maggio ore 18,30, all’auditorium di Scafati ubicato in via Berlinguer, 6 adiacente al centro commerciale Plaza, si  terrà  la  finale  del  concorso  canoro “Una voce per Scafati” dove saranno proclamati gli artisti vincitori tra una rosa di 23 finalisti. (altro…)

Leggi il seguito

“Signori, Biglietti!” si ride al Teatro Minerva con “I Ragazzi di Boscoteatro”

Attenti al…controllore! Avventure imbarazzanti, equivoci e tante risate sabato 22 e domenica 23 aprile, alle ore 20, sul palco del teatro Minerva di Boscoreale (Na) dove la giovane compagnia teatrale “I Ragazzi di Boscoteatro” metterà in scena “Signori, Biglietti!”, divertente commedia in tre atti di Giovanni Rescigno. (altro…)

Leggi il seguito

Il museo Madre e l’Antiquarium di Boscoreale nel weekend di Mani e Vulcani

 

L’appuntamento dedicato ai bambini con Mani e Vulcani kids. 27/28 Febbraio ore 10.30 – Antiquarium di Boscoreale.  Come vivevano i romani?

 

Attraverso il racconto ed i reperti di uso domestico e quotidiano ci sembrerà di tornare indietro nel tempo, all’epoca dei romani, quando la furia del Vesuvio seppellì per sempre le città di Pompei, Ercolano, Oplonti e Stabia. Appuntamento esterno biglietteria Antiquarium a Boscoreale ore 10.30. Quota di partecipazione: bambini 6,00 euro, adulti 4,00 euro + biglietto d’ingresso. Prenotazione obbligatoria (altro…)

Leggi il seguito

Malasanità, sen. Langella (Ncd): “Bene inchieste Asl e Procura, ma ora stop a critiche ingenerose su ospedale Boscotrecase”

“Quanto accaduto nell’ospedale di Boscotrecase (Na) dove un anziano è stato operato al femore sbagliato, è sicuramente un fatto grave. Aggiungo, anzi, che è bene che Asl e Procura procedano con l’accertamento delle responsabilità. Proprio per questo esprimo la mia vicinanza alla famiglia dello sfortunato paziente, ma al contempo desidero spezzare una lancia a favore di un nosocomio, quello di contrada Lenze, che andrebbe rilanciato, non affossato”.

 

Leggi il seguito

Regionali, Langella (Ap): Pronti a correre da soli. Caldoro? E’ il presidente degli assessori, non dei partiti”

Regionali in Campania: “Area Popolare non esclude di correre da sola”. A ribadirlo è il senatore di AP (NCD-UDC) Pietro Langella, coordinatore provinciale dell’Ncd a Napoli. “Lo ha già ribadito a chiare lettere il nostro leader regionale, l’on. Gioacchino Alfano: non siamo disponibili a stringere alleanze solo perché potrebbero risultare vincenti” spiega Langella. “Diciamo no ad atteggiamenti di stampo egoistico che portano a chiudere patti solo per racimolare voti e consensi” sottolinea ancora il parlamentare di Boscoreale. “Non possiamo perdere tempo. Andiamo avanti per la nostra strada – aggiunge – e possiamo tranquillamente farlo anche da soli. Siamo proiettati a fare una lista con un candidato presidente forte ed autorevole, la cui scelta sarà senz’altro avallata dai vertici nazionali del partito.
Un candidato che sia espressione del centro moderato”. Il leader partenopeo del Nuovo Centrodestra lancia un assist al centrosinistra: “Visto che i Democrat hanno dei problemi da risolvere, siamo noi a proporci a loro. Raccolgano la nostra sfida e vengano insieme con Ap”. Così come a Fi “ed a tutte le forze moderate: risolvano le loro grane e scelgano di appoggiare il nostro candidato”. Infine una battuta sul governatore Stefano Caldoro: “E’ il presidente degli assessori non dei partiti, lo abbiamo ripetuto e non possiamo continuare ad accettarlo”.

Leggi il seguito