De Pascale: c’è una legge sul bullismo, ora è fondamentale informare studenti e docenti

Lo ha detto il capogruppo della lista “De Luca Presidente” in Consiglio Regionale della Campania

 

PORTICI – “Le relazioni tra i ragazzi non sempre sono facili, condivise e amichevoli. La presenza di rapporti interpersonali caratterizzati dall’interazione tra una ‘vittima’ e uno o più ‘prepotenti’, è sempre un allarme da non sottovalutare perché potrebbe nascondere il fenomeno del bullismo, che con le tecnologie informatiche applicate al web si sta sviluppando in cyberbullismo.

Leggi il seguito

Iavarone, nella lotta al bullismo è necessario promuovere un nuovo modello educativo

 

La testimonianza della “mamma di Arturo” all’incontro promosso dal Corecom Campania all’Istituto Palasciano di Pianura

 

NAPOLI – “Nella lotta al bullismo ognuno deve fare la sua parte: i ragazzi hanno l’obbligo di denunciare gli atti di violenza a cui assistono,  i genitori devono esercitare una maggiore presenza e vigilanza sui minori e le istituzioni hanno il preciso compito di collaborare con scuole e famiglie per promuovere progetti integrati che possano produrre un’inversione  di tendenza. E’ necessario fare emergere un nuovo modello di sviluppo educativo”. Lo ha detto Maria Luisa Iavarone (nella foto in basso), presidente associazione “Artur”, che ha catturato l’attenzione dei giovani studenti dell’Istituto Comprensivo Statale “72° Palasciano” di Pianura mostrando le drammatiche immagini dell’aggressione subita dal figlio Arturo con i dettagli delle venti coltellate ricevute dai componenti della baby gang responsabile dell’agguato, in occasione della seconda tappa di @scuolasenzabulli prevenzione per combattere il cyberbullismo promossa dal Comitato Regionale per le Comunicazioni della Campania.

Leggi il seguito