Bullismo, illustrato il progetto @scuolasenzabulli ai giovani di Nisida

 

Ciambriello (Garante detenuti): internet ha cambiato rapporto tra genitori e figli
Falco (Corecom): dove c’è cultura non ci può essere violenza



Il Comitato Regionale delle Comunicazioni e il Garante dei detenuti della Campania hanno illustrato il progetto “@scuolasenzabulli” ai giovani dell’Istituto penale minorile di Nisida.
Al centro del dibattito l’influenza di internet e dei social network nel rapporto tra genitori e figli e nei rapporti sociali in generale.

“Protagonista della rivoluzione informatica per i nostri adolescenti è internet che mette in comunicazione milioni di adolescenti in tutto il mondo – ha dichiarato Samuele Ciambriello, Garante per i detenuti della Regione Campania.

Leggi il seguito

De Pascale: c’è una legge sul bullismo, ora è fondamentale informare studenti e docenti

Lo ha detto il capogruppo della lista “De Luca Presidente” in Consiglio Regionale della Campania

 

PORTICI – “Le relazioni tra i ragazzi non sempre sono facili, condivise e amichevoli. La presenza di rapporti interpersonali caratterizzati dall’interazione tra una ‘vittima’ e uno o più ‘prepotenti’, è sempre un allarme da non sottovalutare perché potrebbe nascondere il fenomeno del bullismo, che con le tecnologie informatiche applicate al web si sta sviluppando in cyberbullismo.

Leggi il seguito