Napoli, Palmieri (Trasparenza): “Corno o Peperoncino, non è questo il dilemma”

Lo afferma in una nota il presidente della commissione Trasparenza al Comune di Napoli, Domenico Palmieri.
“Il dibattito cittadino, scientemente alimentato dal sindaco de Magistris circa le installazioni che riscalderanno il prossimo Natale napoletano, ovvero il dilemma Corno/Peperoncino, non può e non deve distogliere l’attenzione dei media e dei cittadini dalle vere priorità del territorio”.

 

 

Leggi il seguito

Torre del Greco; MDP l’11/8 in Prefettura per commissariamento

“Il prefetto di Napoli Carmela Pagano ha accolto la nostra richiesta. Venerdì 11 agosto (ore 10.30)
saremo in prefettura per chiedere il commissariamento del Comune di Torre del Greco in seguito all’arresto del sindaco Ciro Borriello, avvenuto nei giorni scorsi”.

 

 

A comunicarlo, è Domenico Maida, presidente della Commissione Trasparenza e capogruppo Mdp al Consiglio comunale di Torre del Greco, che rappresenterà la “grave situazione amministrativa della comunità corallina insieme ai deputati Nello Formisano e Arturo Scotto”.

Leggi il seguito

Palmieri (Trasparenza): “Completare il sistema fognario ai Camaldoli”

 “Occorre ultimare con urgenza il sistema fognario nell’area dei Camaldoli per evitare il rischio di dilavamento dei fanghi a valle, in particolare sul versante Pianura-via Soffritto”.

A lanciare l’allarme è il consigliere comunale di Napoli, Domenico Palmieri, presidente della commissione Trasparenza.

 

 

Leggi il seguito

Arpac, M5S: Basta commissariamento, nominare subito direttore generale

 

“L’assessore regionale all’Ambiente Fulvio Bonavitacola una volta per tutte ponga fine allo scandaloso e indegno commissariamento dell’Arpac, un’agenzia fondamentale per la Campania. Questo stato emergenziale ha trascinato la struttura nel baratro della precarietà”. (altro…)

Leggi il seguito

Relazione Corte dei Conti conferma nostre denunce. Partecipate come scatole cinesi

Sottoscriviamo tutte le parole pronunciate oggi dal presidente della Corte dei Conti e dal Procuratore, contenute nella relazione annuale. Emerge un quadro allarmante delle gestioni pubbliche in Campania sotto il profilo dell’inefficienza, disservizi, sprechi, cattiva organizzazione e soprattutto corruzione. Il 2016 è l’annus horribilis anche per la pubblica amministrazione regionale, altro che casa di vetro

(altro…)

Leggi il seguito

Trasporti, dietrofront di ANM e Amministrazione di Napoli sul piano industriale

La manifestazione del 06 febbraio tenutasi presso la sede dell’ANM in via G. B. Marino a Fuorigrotta organizzata da USB, ORSA e FAST Mobilità contro il piano industriale, in assenza di novità concrete, sarebbe stato solo l’inizio di una mobilitazione dei lavoratori che avrebbe comportato ricadute importanti sul diritto dei cittadini alla mobilità. (altro…)

Leggi il seguito

Sanità, M5S: Mozione in Consiglio regionale per l’ospedale Annunziata

“La Giunta De Luca s’impegni a bloccare il trasferimento dei reparti e la chiusura dell’ospedale Annunziata fino a quando non saranno pienamente operative ed adeguatamente dotate di risorse umane e strumentali le strutture ospedaliere previste come alternative alla chiusura dell’Annunziata”.

Leggi il seguito

Sanità, M5S: De Luca rispetti opposizione. Qui non siamo al Comune di Salerno  

 

 “Troviamo gravi e stucchevoli  gli ormai quotidiani attacchi che il presidente De Luca rivolge al Movimento 5 Stelle e in particolare alla nostra collega Valeria Ciarambino. E’ diritto-dovere di De Luca governare, come è sacrosanto diritto-dovere del Gruppo regionale del Movimento 5 Stelle fare opposizione e svolgere il ruolo di controllo e di stimolo nell’interesse dei campani. Occorre rispettare ruoli e prerogative: se ne faccia una ragione il presidente De Luca. Qui non siamo al Comune di Salerno”.

Leggi il seguito

Sanità, M5S: De Luca attacca Commissione Trasparenza. Grave strappo istituzionale

“Abbiamo appreso dalla stampa che De Luca in uno dei suoi discorsi alla nazione senza contraddittorio, da una rete tv, avrebbe lanciato accuse che se confermate sarebbero gravissime e certamente non degne della prima carica istituzionale della Regione Campania. Ci accuserebbe di fomentare reazioni violente nei cittadini e di usare la Commissione Trasparenza per farci propaganda sulla questione dell’ospedale Annunziata. Abbiamo chiesto di acquisire i filmati della trasmissione e valuteremo le azioni legali da intraprendere”.

 

Leggi il seguito