Censis, la Campania traina la digitalizzazione del paese

Censis – Confcooperative Campania: “il futuro? verso la formazione e l’innovazione, anche in cooperativa”
La Campania traina la digitalizzazione del Paese, superando il luogo comune che vede il Sud al palo. Tra il 2011 e il 2017 la crescita maggiore di imprese digitali si è avuta in Campania con un incremento del 26,3%.




In Campania le imprese digitali sono cresciute del triplo rispetto al Piemonte. Sotto del 10% Veneto, Toscana, Emilia Romagna e Lombardia. A dirlo è il focus Censis/Confcooperative “4.0 la scelta di chi già lavora nel futuro”

Leggi il seguito

Fedagri Confcooperative Campania incontra Paolo De Castro

 

L’incontro tra Paolo De Castro e una delegazione della Fedagri Confcooperative Campania è stato l’occasione anche per riparlare della questione S. Marzano. Estendere al prodotto fresco la denominazione S. Marzano Dop è una strada percorribile.
“Ringraziamo l’onorevole Paolo De Castro per essersi reso disponibile ad incontrare una delegazione di Fedagri Confcooperative Campania. Il confronto, segno di una grande apertura e predisposizione al dialogo, ci fa ben sperare in un risvolto positivo su alcune questioni a noi care, tra tutte la possibilità di estendere al prodotto fresco la denominazione di pomodoro S. Marzano Dop. È una battaglia che in questo momento storico ci sta molto a cuore e che stiamo seguendo con attenzione e sulla quale non siamo disposti a cedere o ad arretrare, ne va della nostra economia, del futuro di un intero comparto.

Leggi il seguito

Cambio della dirigenza durante il congresso regionale

 

TAVOLA ROTONDA - cooperativePresso villa Doria D’Angri a Napoli Tavola Rotonda su economia e cooperazione e assemblea degli imprenditori cooperativi per eleggere la nuova classe dirigente di Confcooperative Campania

 

È Antonio Borea il nuovo presidente di Confcooperative Campania (quasi mille imprese, di cui 19 banche di credito cooperativo, 75.000 soci di cui il 49,3% è donna, per un fatturato totale di circa 850 milioni di euro). Borea e il Consiglio regionale guideranno nei prossimi anni l’Organizzazione che rappresenta il movimento Cooperativo in Campania, nel pieno di una fase riorganizzativa. Borea, irpino, presidente uscente di Confcooperative Avellino, riceve il testimone da Maria Patrizia Stasi, alla quale va il ringraziamento della dirigenza per il percorso condiviso negli ultimi diciannove mesi. L’elezione è avvenuta, presso Villa Doria D’Angri, a Napoli, in via Petrarca, in occasione dell’Assemblea dei soci delegati al voto e dei rappresentanti del mondo istituzionale, imprenditoriale ed associativo.

Leggi il seguito