Seggi & casting.  Il grande gioco delle Politiche

a cura di Elia Fiorillo
“Il fermento c’è ed è a dir poco forte. La politica c’entra, ma fino ad un certo punto. Qui sono in gioco i destini personali degli attuali parlamentari….

 

 

 

…Marzo o maggio che sia il giorno del voto loro vorrebbero starci nelle liste elettorali, come avvenne quattro anni prima. Allora riuscirono a trovare un posto in lista e furono eletti. Domani, quando si andrà al voto, non sanno ancora se “il capo” li riconfermerà e se poi gli elettori li voteranno. Ma, per il momento, la cosa importante è esserci. Essere riconfermati. Certo, non c’entrano i big. Loro il posto “al sole” lo avranno sempre, anche se la preoccupazione di ritornare a Palazzo Madama o a Montecitorio c’è sempre.

Leggi il seguito

Sanità Campania; “Governatore De Luca azzeri tutto e si attenga a selezioni concorsuali e meritocratiche”

Sanità – Nomine Asl in Campania le affermazioni di D’Anna (Ala-Sc)
 “La tanto sbandierata rivoluzione copernicana nella disastrata e commissariata sanità campana, più volte annunciata con piglio imperativo dal governatore Vincenzo De Luca, non è mai partita”.

 

 

Leggi il seguito

Rotondi: “spaccare il centrodestra in Sicilia è un suicidio”

Ha parlare è Gianfranco Rotondi segretario di Rivoluzione Cristiana.
L’esponente centrista si esprime sulle imminenti elezioni regionali in Sicilia e dichiara: “Spaccare il centrodestra in Sicilia è un suicidio. Ci giochiamo una vittoria probabile in Sicilia e una certa a livello nazionale”. Lo dichiara in una nota Gianfranco Rotondi, segretario di Rivoluzione Cristiana

Leggi il seguito

L’America di Trump

a cura di Pennanera  Cambierà la politica americana? Quali conseguenze avrà l’elezione di Trump alla Casa Bianca? Sono questi alcuni interrogativi che molti si stanno ponendo. Ebbene la vittoria del magnate americano, segna un punto di partenza per l’intero occidente, i rapporti con la Russia di Putin, con Israele,
con i paesi arabi saranno tutti oggetto di un confronto serrato che vedrà questa volta gli Stati Uniti nuovamente
protagonista nel ridisegnare gli equilibri politici mondiali.

(altro…)

Leggi il seguito

Referendum SI è NO

A cura di Pennanera Il 4 dicembre 2016 saremo chiamati alle urne per esprimere il nostro voto sulle riforme Costituzionali ed Istituzionali. Un appuntamento importante,fondamentale per chi crede nella partecipazione popolare. La democrazia, secondo gli ” esperti” si basa proprio sulla volontà del popolo che la manifesta attraverso il voto… (altro…)

Leggi il seguito

Presentazione Docu-Film “V(U)otazioni”

di Carlo Porcaro e Marco Sales

Foto della presentazione
Foto della presentazione

Nella Sala Cirillo della Città Metropolitana è stato proiettato in anteprima per stampa ed esponenti politici “V(u)otazioni”, docu-film autoprodotto dei giornalisti Carlo Porcaro e Marco Sales. Al il dibattito moderato dal giornalista Salvatore Del Giudice, erano presenti gli autori, il sociologo Luciano Brancaccio, il vicesindaco di Napoli Raffaele Del Giudice, il consigliere comunale David Lebro e il capo dell’opposizione regionale Stefano Caldoro. Come recuperare la distanza tra cittadini e rappresentanza politica è stato il tema portante della discussione. Per Del Giudice “il documentario è un’occasione stimolante per capire come si è trasformata la politica e come si è arrivati alla totale sfiducia che per me non è nella politica ma nel futuro”. (altro…)

Leggi il seguito

Amministrative e Referendum, le prove senza appello per Renzi

 

I sondaggi, per entrambe le consultazioni, non sono esaltanti. E il premier si gioca tutto
a cura di Elia Fiorillo
La precisazione di Maria Elena Boschi sul referendum costituzionale e cioè che “non si vota sul governo ma solo sul merito della normativa” è un cambiamento di strategia? Dopo le tante prese di posizione di Matteo Renzi che ha fatto del voto referendario una questione personale, la vita o la morte del suo esecutivo e non solo, cambiare pagina sembra difficile. Una delle accuse che viene mossa al premier è che il suo governo non ha mai avuto il battesimo dall’elettorato.

(altro…)

Leggi il seguito

Napoli, solidarietà della Confcommercio a Valeria Valente per l’atto intimidatorio al comitato elettorale

NAPOLI – “Esprimiamo solidarietà a Valeria Valente per l’atto intimidatorio al suo gazebo elettorale. Non sono questi i metodi di una sana competizione e Napoli non merita certe modalità”. Lo ha detto Pietro Russo, presidente di Confcommercio Imprese per l’Italia della Provincia di Napoli, aprendo l’incontro con il candidato a sindaco di Napoli del Pd nella sede di Confcommercio Napoli.
“L’ennesima aggressione contro di noi è molto grave – ha commentato la Valente – Non solo non indietreggeremo, ma queste aggressioni ci spingono ad andare avanti con maggiore determinazioni per offrire a Napoli un’alternativa ad una deriva violenta e minoritaria che rischia di prendere in ostaggio la città”.
L’esponente democratico nel corso dell’incontro con gli operatori alla Confcommercio Napoli ha poi affermato: “Condividiamo le proposte di Confcommercio Napoli per contrastare l’abusivismo e l’illegalità sul territorio. Non s’è una sola priorità ma ci sono molte urgenze, dal Porto a Bagnoli passando per i problemi che attanagliano le piccole e medie imprese. Grande ascolto e massima attenzione da parte nostra alle questioni messe in campo dall’associazione, siamo pronti ad un confronto costruttivo e costante per fare di Bagnoli un polo turistico e del Centro Storico un posto che valorizzi la sua grande bellezza. È il momento di superare l’approccio ideologico ed offrire servizi alle imprese”.
“Il contrasto all’abusivismo in tutte le sue forme è una priorità – ha infine evidenziato Russo – Occorre intensificare la lotta poiché questi fenomeni rappresentano una fonte di finanziamento per la criminalità. Ma il dovere delle istituzioni è anche e soprattutto quello di diminuire il carico fiscale: i commercianti sono strozzati dalle tasse nazionali e locali, il cui peso è quintuplicato negli ultimi 25 anni e Napoli è tra le città più colpite. È evidente che occorre cambiare direzione”.
All’incontro hanno partecipato anche i vicepresidenti dell’organizzazione napoletana Giuseppe Giancristofaro e Andrea Mastellone.

Leggi il seguito

Caos elezioni: sconcertante la situazione del PD a Napoli, come in provincia

Il Vicepresidente del Consiglio regionale della Campania, On. Tommaso Casillo, così commenta la caotica situazione pre-elettorale:

«L’esclusione delle lista del PD da due importanti, fondamentali municipalità come Bagnoli-Fuorigrotta e Barra-San Giovanni è il sintomo di una crisi ormai irreversibile: non capisco cos’altro aspetti, il gruppo dirigente, per trarre le conclusioni di un fallimento totale del partito a Napoli e in provincia».

Leggi il seguito