Fase 2, dal Sud arriva PINapp per avvicinare consumatori e commercianti

 

Agovino: “Digitalizzare le micro e pmi per lanciare la sfida alle multinazionali e gestire emergenza economica Covid-19”

Consiglio: “Non lasciamo l’arma digitale ai monopolisti californiani”

Butticè: “Ristorazione 4.0 per battere la crisi”

 

NAPOLI – “La sfida della digitalizzazione deve essere raccolta dalle micro, piccole e medie imprese italiane. Dall’emergenza Covid 19 può nascere una grande opportunità: quella di ottimizzare e velocizzare le prestazione delle aziende che possono diventare più competitive e più funzionali alle nuove esigenze dei clienti. Con PIN App abbiamo realizzato una piattaforma grazie alla quale l’esercente diventa centrale nella strategia di crescita. Uno strumento prezioso per sostenere le piccole e medie imprese in una delle fasi più delicate come la gestione del magazzino e la distribuzione.

Leggi tutto

Terremoti, l’INGV spiega il fenomeno. Ischia, Amatrice, Norcia e Visso

Porte aperte all’INGV: a un anno dall’inizio della sequenza sismica Amatrice-Visso-Norcia e a pochi giorni dai terremoti di Ischia
Giovedì  24 agosto alle 11.00, a un anno dall’inizio della sequenza sismica di Amatrice-Visso-Norcia,

 

 

l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV), in Via di Vigna Murata 605 a Roma, apre le porte al pubblico e ai giornalisti per presentare i risultati del lavoro svolto dall’Istituto durante l’anno, quanto di nuovo è stato compreso sulla dinamica dei terremoti e come l’Ente intende impegnarsi nello studio della sismicità per essere sempre più al servizio della Nazione. Con l’occasione, il Direttore dell’Osservatorio Vesuviano dell’INGV, Francesca Bianco, farà il punto della situazione sul terremoto che ha colpito l’Isola di Ischia la sera del 21 agosto scorso.


Leggi tutto

Incendi, Zinzi: “dov’è la filiera istituzionale quando serve?”

“Nelle ultime ore la Campania è in balìa di criminali ambientali che mettono a rischio il nostro patrimonio boschivo, la salute dei cittadini e l’economia di un’intera regione.”

Dai colli tifatini di Caserta al Vesuvio, passando per il rogo al sito di stoccaggio di rifiuti dell’Ilside a Bellona: siamo in presenza di un triste fenomeno la cui linea di confine si intreccia a quella della Terra dei Fuochi e che, tuttavia, ha smesso da tempo i caratteri dell’emergenza eccezionale per diventare una pratica illegale. Dinanzi a questa sistematicità registriamo una colpevole impreparazione del Governo e della Regione che evidentemente professa il mantra della filiera istituzionale solo in occasioni elettorali. Il disegno criminale alla base di questi incendi preoccupa e non poco, auspico una celere e come sempre solerte indagine della Magistratura per individuare eventuali interessi sottesi a questi eventi catastrofici”.

Leggi tutto