Sanità, Federlab Italia ed Health Assistance siglano intesa su potenziamento servizi sanitari e assistenza

Una lettera d‘intenti per il rilancio ed il potenziamento dei servizi sanitari destinati al comparto della laboratoristica. Ma non solo. A firmarla, lunedì 30 settembre (alle 12), nei locali di Federlab Italia, in piazza del Popolo a Roma, saranno l’associazione di categoria dei laboratori di analisi cliniche e dei centri poliambulatoriali privati accreditati, ed Health Assistance, società del gruppo Health Italia Spa, quotata alla borsa di Milano (mercato AIM), specializzata nello sviluppo e gestione di prodotti e programmi di assistenza socio-sanitaria e sociale (sia di tipo individuale che collettivo). Si tratta di “una partnership di altissimo livello che arrecherà grandi vantaggi alla platea dei nostri associati” spiega Gennaro Lamberti, presidente di Federlab Italia. “Tale intesa – prosegue – ci consentirà di lavorare (solo per citare alcuni punti) alla realizzazione di un progetto che garantirà ai nostri iscritti la possibilità di effettuare prelievi domiciliari su tutto il territorio nazionale, nonché di poter proporre accordi di convenzionamento ed, in un rapporto di collaborazione con Health Assistance, l’opportunità, per i dipendenti delle aziende associate, di avere accesso, se lo vorranno, a sussidi mutualistici in collaborazione con Mutua Mba, la principale società di mutuo soccorso nazionale. “Le stesse aziende – aggiunge ancora Lamberti – potranno anche fare affidamento su un servizio di rating e di vendita delle rispettive prestazioni sanitarie messo appositamente a disposizione dell’associazione da Health Assistance”. I vantaggi, tuttavia, non finiscono qui. “Per gli associati Federlab ci sarà anche uno spazio web dedicato in cui poter offrire le prestazioni, oltre alla possibilità, per le famiglie dei dipendenti e dei nostri clienti, di poter usufruire di servizi di call center medico e di gestione della cronicità” conclude Pietro Napolitano, vicepresidente di Federlab Italia.

Leggi il seguito

Inchiesta sulla Asl di Salerno, Lamberti (Federlab): “basta figli e figliastri”

“Basta figli e figliastri, stesse modalità di accesso alle cure per tutti i cittadini”

“Chissà perché l’inchiesta aperta dalla Corte dei conti sulla Asl di Salerno per possibile danno erariale, resa nota, nei giorni scorsi, dai principali media campani, non ci ha colti di sorpresa. Sono mesi che andiamo dicendo che non si possono fare ‘figli e figliastri’ e che non è possibile che mentre alcune Asl, come la Napoli 1, hanno visto esaurirsi ancora più precocemente il budget loro assegnato, quella appunto della terra di Arechi, ha addirittura beneficiato, nel 2018 di fondi aggiuntivi, trovandosi ad avere oggi la disponibilità di maggiori risorse”.

Leggi il seguito