Felicissime Condoglianze: A Villa Diamante la presentazione del film

Villa Diamante il party. Dal 2 novembre al cinema
Giovedì 19 ottobre alle ore 21 nello straordinario panorama suggestivo e affascinante di Villa Diamante in Via Manzoni, 131 B 80123 a Napoli, si terrà la presentazione del film Felicissime Condoglianze che uscirà nelle sale il giorno 2 novembre.

 

 

Leggi il seguito

E’ in arrivo “Made in China napoletano”

 

Domani si terrà la presentazione del nuovo film di Simone Schettino al cinema “The Space”

 

NAPOLI – Da giovedì 12 ottobre 2017 nelle sale cinematografiche arriva il nuovo film “Made in China napoletano”, scritto, diretto ed interpretato da Simone Schettino.

Domani mattina alle 11 è prevista l’anteprima per la stampa al cinema “The Space” in viale Giochi del Mediterraneo.

Con Simone Schettino saranno presenti gli altri protagonisti della pellicola e i produttori di “Au79”.

Leggi il seguito

SCHOOL MOVIE – “Rassegna Cinematografica per gli Istituti Scolastici”

Lunedì 3 luglio 2017, alle ore 10.30, presso il Salone Bottiglieri della Provincia di Salerno, si svolgerà la conferenza stampa di presentazione della 5ᵃ  edizione di “School Movie – Rassegna Cinematografica per gli Istituti Scolastici”.

Una kermesse, nata nel 2013 da un’idea di Enza Ruggiero e prodotta dalla Marketing&Consulting, che si rivolge agli alunni delle scuole primarie e secondarie di primo grado, che si trasformano in attori protagonisti, registi e sceneggiatori dei cortometraggi realizzati dai singoli istituti.

 

Leggi il seguito

App_Arte: corsi di formazione gratuiti per giovani

Liceo Flacco di Portici, Fondazione Valenzi, aziende e associazioni insieme per formare competenze nell’ambito culturale. C’è tempo fino al 12 dicembre (entro le 12,00) per iscriversi ai corsi gratuiti del progetto “A Scuola la mia change App-Arte” del programma Scuola Viva finanziati dal Por Campania Fse. Il termine ultimo di iscrizione è stato prorogato per dare la possibilità di iscrizione ad un numero maggiore di persone. (altro…)

Leggi il seguito

Campania, M5S: Accesso delle produzioni cinematografiche e audiovisive anche ai disabili

 

“Occorre realizzare interventi integrati volti a favorire l’accesso e la fruizione dei disabili alle produzioni cinematografiche e audiovisive. E’ il contenuto di uno degli emendamenti del Movimento 5 Stelle che così ha contribuito a migliorare al disegno di legge sul ‘Cinema Campania. Norme per la promozione e valorizzazione della cultura cinematografica ed audiovisiva’ in discussione in commissione Cultura”.

(altro…)

Leggi il seguito

Una storia d’amore fa da sfondo ad un film sulla Madonna delle Galline.

 Sold out ed un successo inaspettato alla prima alla Multisala La Fenice e stasera si ripete con il tutto esaurito. Entusiasmo per il cast e il regista Augusto De Girolamo che ora sognano la distribuzione nazionale
E’ l’amore per le tradizioni e la passione declinata in tante forme, il filo conduttore del film “Pagani- Le Origini” diretto dal giovane regista Augusto De Girolamo. Il film si basa su una trama semplice ed avvincente, in cui fa da sfondo una relazione nata tra due giovani italiani in una location che non ti aspetti: Pagani, popoloso comune dell’Agro Nocerino in provincia di Salerno e il racconto appassionato della tradizionale festa della Madonna delle Galline, un autentico riferimento della cultura e fede popolare internazionale. Un vero film, in un format semplice e di impatto di 35 minuti  per narrare il senso di profonda appartenenza ad un rito antico che affonda nelle radici socio antropologiche del territorio e che nel film si manifesta con riprese d’effetto e immagini assai suggestive. E cosi il suono delle tammorre e delle danze popolari nei cortili di fronte ai tradizionali toselli, la processione della statua della Madonna e quei volativi che riescono a mantenere un equilibrio quasi miracolistico nel frastuono e fragore della festa tra il clamore e le emozioni  senza tempo dei fedeli, fanno da filo conduttore ad una storia d’amore che nasce proprio a Pagani. Ylenia è una ragazza del Nord Italia che sta passando un brutto periodo, un giorno riceve una cartolina da Pagani inviata da un suo vecchio amico e così decide di partire, spinta dalla volontà di andare oltre i problemi che vive quotidianamente. Incontra così Francesco, un giovane  ed autentico paganese, fortemente legato alla festa della Madonna delle Galline ed ai suoi tradizionali riti. Tra i due si sviluppa un sentimento semplice e appassionato che li porta a condividere un amore senza filtri, tra le emozioni e il clima festoso di una città presa dall’evento più sentito dell’anno. Immagini panoramiche, effettuate con l’utilizzo di droni, riti tradizionali,  volti e sguardi che si staccano in un percorso appassionato incentrato sull’amata festa.

Leggi il seguito

L’epico #BenHurIT è pronto per rivoluzionare il nostro cinema

Chissà cosa  direbbe il grande Lew Wallace se potesse vedere il nuovo BEN HUR…  di sicuro anche il grandissimo politico e scrittore sarebbe in fila il prossimo 11 agosto per non perdersi l’evento.

Non sembra vero, eppure è così. L’evento cinematografico dell’anno è fissato per 11 agosto ed è frutto di una collaborazione tra Paramount Pictures e Metro-Goldwyn-Mayer Pictures. Evocare una pellicola che ha fatto epoca non era di certo un lavoro facile ed invece stavolta il successo si preannuncia scontato. Il colossal  girato ai giorni nostri è “Ben-Hur”. Il film, diretto da Timur Bekmambetov, scritto a quattro mani, ovvero da Keith Clarke e John Ridley e successivamente prodotto da Sean Daniel, Mark Burnett, Joni Levin e Duncan Henderson; ha questa volta una produzione esecutiva di Downey, Keith Clarke, John Ridley e Jason Brown. Nel cast spiccano i nomi di Jack Huston, Toby Kebbell, Morgan Freeman, oltre a Rodrigo Santoro, Nazanin Boniadi, Ayelet Zurer e Sofia Black D’Elia.

Leggi il seguito

OF MEN AND WAR DI BÉCUE-RENARD ALL’ASTRA DI NAPOLI CON OMAGGIO AL DISEGNATORE ORESTE ZEVOLA

Anteprima a Napoli del pluripremiato film del regista francese Laurent Bécue-Renard Of  Men and war e del video omaggio al grande disegnatore scomparso un anno e mezzo fa Oreste Zevola. Inaugura così, in collaborazione con il Consolato di Francia a Napoli e il Faito Doc Festival, la seconda parte di ASTRADOC 2016, manifestazione ricca di progetti, ospiti nazionali e internazionali, che si concluderà il 6 Maggio con l’Orso d’Oro Fuocoammare di Gianfranco Rosi.
L’appuntamneto con questo viaggio nel cinema del reale, organizzato da Arci Movie, Parallelo 41 Produzioni, Coinor e Università degli Studi di Napoli Federico II, con il patrocinio del Comune è fissato per venerdì 11 marzo 2016, ore 21 al cinema Astra in via Mezzocannone 109. Una serata culturale con la proiezione del film documentario Of  Men and war sottotitolato in italiano e la presenza del regista Laurent Bécue-Renard accompagnato dal Console Generale di Francia a Napoli, Jean-Paul Seytre, preceduta dal video Oreste Zevola, disegnare il cinema, che raccoglie una sequenza di illustrazioni che l’artista aveva eseguito, tra Napoli e Parigi, per la realizzazione del manifesto del film Of Men and War. Il cortometraggio è prodotto dall’associazione archivio Oreste Zevola.  
Of  Men and war  racconta di un gruppo di veterani della guerra in Iraq e Afghanistan che torna a casa logorato, nello spirito. Gli ex militari per scacciare i loro fantasmi entrano in un centro di recupero, seguiti da un terapeuta che ha vissuto un’esperienza simile in Vietnam e che li aiuterà a ritrovare il senso alla vita.
Il regista, per realizzare l’opera si è trasferito negli Stati Uniti ed è stato ospitato a The Pathway Hom, centro terapeutico militare nella Napa Valley. Ha filmato senza restrizioni, dopo una lunga permanenza a camera spenta di 5 mesi, per guadagnarsi la fiducia dell’équipe terapeutica e dei reduci. Il progetto di Laurent Bécue- Renard è durato oltre dieci anni. Il film in anteprima a Napoli, è stato presentato al Festival di Cannes 2014 nella sezione Special Screenings e ha vinto l’International Documentary Film Festival di Amsterdam 2014 (IDFA Award VPRO) per il miglior lungometraggio documentario. In Italia si è aggiudicato il Faito Doc con la seguente motivazione: “una intensa esperienza cinematografica. La profonda dedizione del regista e l’eccellente costruzione del film riescono a rappresentare efficacemente l’orrore della guerra senza la necessità di mostrarla. Il racconto del processo terapeutico che porta al risveglio della coscienza diventa universale e dà un volto alla vulnerabilità degli uomini in guerra“.

Leggi il seguito