Caputo, più che di “pace fiscale” sembra un cappio al collo dei contribuenti

Lo ha detto il presidente dell’Unione giovani dottori commercialisti ed esperti contabili di Napoli

 

NAPOLI – “Il Governo ha inserito nella Legge di Bilancio 2019 diverse novità fiscali degne di una disamina, la pace fiscale e la flat tax. Non capiamo il senso innovativo di una pacificazione fiscale che sembra assumere sempre più le sembianze di un cappio stretto attorno al collo dei contribuenti di questo paese”. Lo ha detto Maria Caputo, presidente dell’Unione giovani dottori commercialisti ed esperti contabili di Napoli.

Leggi il seguito

Santomauro (Unagraco), solidarietà fiscale per una comunità migliore

 

Il forum si terrà domani ad Andria in occasione delle celebrazioni di San Matteo

 

ANDRIA – ” I temi della solidarietà fiscale e della necessità di una morale di condivisione dei doveri fiscali del cittadino nel pagare le tasse sono di grande attualità. Così come il dovere del servizio alla collettività e del perseguimento del bene comune. Se riuscissimo ad uniformare il nostro comportamento a questi principi, potremmo contribuire a costruire una comunità senz’altro migliore”.  Lo ha detto Fedele Santomauro, presidente dell’Unagraco di Trani  presentando il forum sulla solidarietà fiscale, a margine delle celebrazioni per San Matteo promosse dall’Unagraco Trani, che si terrà ad Andria domani, venerdì 21 settembre alle ore 15.30, presso il Chiostro di San Francesco (via San Francesco, 12).

Leggi il seguito

Commercialisti, in Italia multinazionali del web sotto osservazione fiscale

 

A “Spring in Naples” analizzate le pianificazioni tributarie aggressive con gli esperti del settore

 

NAPOLI – “Negli ultimi anni la commissione europea ha efficacemente contrastato la pianificazione fiscale aggressiva attraverso contestazioni sul divieto degli aiuti di stato. Ad esempio sul caso Irlanda con il mega recupero nei confronti della Apple l’UE ha contestato gli accordi privati che hanno determinato un buco nell’erario di quel paese membro perché sono state concesse agevolazioni che hanno alterato il mercato. In Italia l’Agenzia delle  Entrate sta conducendo accertamenti importanti sui colossi del web contestando il rilevamento di stabili organizzazioni occulte o politiche di prezzi di trasferimento ritenute non congrue”.

Leggi il seguito