Mara Carfagna: “Bene stop a Khaled, si faccia chiarezza sull’iniziativa pubblica a Napoli”

“Bene la decisione delle autorità italiane. Impensabile che una terrorista che ha dirottato due aerei e non ha mai rinnegato quanto fatto, possa venire a darci lezioni“.
Così Mara Carfagna, portavoce di Forza Italia alla Camera e consigliere comunale a Napoli,

 

 

Leggi il seguito

Maltempo. Campania in ginocchio e De Luca smantella la Protezione Civile

Maltempo “La responsabilità dei danni e dei gravissimi disagi subiti dai cittadini in questi due giorni di maltempo ha un nome e un cognome: Vincenzo De Luca”.
Così il Coordinamento regionale di Forza Italia della Campania

 

 

“all’assoluta mancanza di visione e programmazione delle attività di prevenzione ed emergenziali, cosa peraltro ampiamente documentata in occasione degli incendi boschivi della scorsa estate, si aggiunge ora l’evidente azione di indebolimento e smantellamento della Protezione Civile regionale”.

“A maggio scorso, nel corso di una pomposa cerimonia mediatica, De Luca ha consegnato ben 120 nuovi mezzi per le attività di protezione civile. Nessuno li ha visti. Che fine hanno fatto?”, conclude la nota del Coordinamento regionale campano di Forza Italia.

Leggi il seguito

Forza Italia, anche in Campania al via la scuola di formazione politica

Parte in Campania la Scuola di Formazione Politica e Sociale organizzata dai Seniores di Forza Italia.
Ad annunciarlo è Sergio Vetrella, Coordinatore regionale di Forza Italia Seniores in Campania.

 

 

 

“Una delle azioni nel programma nazionale – ricorda Vetrella – è quello di sviluppare cultura e etica tra giovani e meno giovani. Da anni mancano corsi di formazione alla politica con un numero di ore sufficienti per trasferire informazioni e competenze giuridiche, economiche e sociali necessarie al politico per prendere decisioni consapevoli. Il nostro nuovo corso prevede un modulo di 60 ore di didattica con docenti universitari e esponenti politici e della società civile per un approccio teorico-pratico”.

Leggi il seguito

Legge Elettorale; Renzi e Berlusconi il duo vincente?

a cura di Elia Fiorillo
Legge Elettorale – E chi lo avrebbe mai detto, e soprattutto pensato, che Silvio Berlusconi potesse diventare un punto di riferimento, un ispiratore per quelli che lo volevano morto, politicamente s’intende. A sbirciare nel partito di Renzi sembra proprio così. Proprio quelli che hanno brindato quando il Cavaliere è stato fatto cadere da cavallo, oggi sperano che lui possa ritornare sui banchi del Parlamento italiano.

 

 

 

 

Leggi il seguito

Rifiuti; impianto di Caivano dannoso ed inutile spreco di risorse pubbliche

“L’idea di un impianto per la produzione di combustibile solido secondario da realizzare nello Stir di Caivano è una follia, un sicuro e inutile spreco di risorse pubbliche e, soprattutto, un inaccettabile danno ai cittadini del Caivanese”
Lo afferma il Presidente del gruppo di Forza Italia del Consiglio regionale della Campania, Armando Cesaro.

 

 

 

“Questo progetto è peraltro previsto da un Piano Rifiuti, quello del 2016, non solo ha ricevuto precisi rilievi da parte Ministero dell’Ambiente ma deve essere ancora valutato ed approvato definitivamente dall’Unione Europea che, anzi, ha previsto di affidarne l’esame ad un organismo tecnico indipendente”, sottolinea Cesaro.

Leggi il seguito

Forza Italia, 30/9 gli stati generali ad Avella (AV)

Sabato 30 settembre a partire dalle ore 9,30 alle 14,00, alla Corte del Palazzo Baronale – Piazza Municipio ad Avella, si terrà la manifestazione “Verso gli Stati Generali del centrodestra della provincia di Avellino. Libertà, meriti e diritti”. Lo rende noto il coordinamento della provincia di Avellino di Forza Italia.

 

 

Leggi il seguito

Scuola, basta vittime dell’algoritmo, assegnare posti disponibili su sostegno in Campania

Armando Cesaro

“In Campania ci sono migliaia di posti di sostegno disponibili e, paradossalmente, migliaia di docenti campani, tantissimi con anni e anni di esperienza alle spalle che, vittime del famoso algoritmo, sono stati costretti a trasferirsi al nord con gravissimi disagi familiari ed economici. Un paradosso inaccettabile se si pensa che i posti di sostegno potrebbero essere coperti con lo scorrimento delle graduatorie di istituto da personale docente con titolo di sostegno che tuttavia non ha mai messo piede in una classe”.

 

 

Leggi il seguito