Funicolare, Fiola (Pd): “Inaugurazione? si pensi alla situazione dell’Anm”

“Visti i rinvii e considerato il momento che sta attraversando il trasporto pubblico locale trovo fuori luogo questo entusiasmo per l’apertura della funicolare centrale, che rientra nel computo delle cose “normali” che un Comune dovrebbe fare”.

A dichiararlo il consigliere regionale Pd, Bruna Fiola.

«Inoltre – aggiunge Fiola – ricorderei i ritardi che hanno accompagnato i lavori di restyling dell’impianto. Senza considerare il fatto che per riaprire una funicolare si è deciso di chiuderne un’altra (quella di Mergellina) scaricando le colpe sui lavoratori e non sul management, unico responsabile della riorganizzazione delle turnazioni. Piuttosto inviterei il sindaco ad attuare un’operazione verità rispetto alla grave situazione in cui versa l’Anm» conclude il consigliere Pd.

Leggi il seguito

Al via i lavori della Società Sippic Funicolare per l’abolizione delle barriere architettoniche per i disabili che dovranno raggiungere la stazione superiore.

L’annuncio dell’inizio dei lavori che consentiranno ai portatori di handicap, sbarcati sull’isola, di arrivare facilmente nella famosa piazzetta a bordo della Rossa Funicolare che congiunge Marina Grande con il centro di Capri,  è stato dato dall’amministratrice unica dell’azienda Prof. Avv. Anna La Rana che, sensibile a questa problematica, ha voluto dare una maggiore dignità ai portatori di handicap agevolando il loro percorso. (altro…)

Leggi il seguito

Russo, la situazione dei trasporti a Napoli è insostenibile

Il Presidente della Confcommercio partenepea lancia l’allarme e chiede interventi urgenti

NAPOLI – “Il problema trasporti a Napoli ha raggiunto livelli di criticità allarmanti. A complicare uno scenario già difficile si sono aggiunti i lavori a via Marina e la chiusura della funicolare centrale per manutenzione”. Lo ha detto Pietro Russo, presidente di Confcommercio Imprese per l’Italia della Provincia di Napoli.
“In questi mesi abbiamo ascoltato toni trionfalistici per i numeri sul turismo: siamo stati in grado di riempire Napoli ma non c’è una risposta efficace dal punto di vista dei trasporti. E ora il rientro in città è diventato un dramma per i cittadini: la funicolare è stata chiusa, per prendere la metropolitana bisogna attendere decine di minuti, per gli autobus spesso anche un’ora”.
“A complicare ulteriormente lo scenario – conclude Russo – la situazione a via Marina, una delle principali arterie della nostra città, soprattutto per chi deve entrare e uscire da Napoli, con veicoli fermi per ore tra un cantiere e l’altro. E i lavori non sembrano prossimi alla conclusione”.

Leggi il seguito