M5S, Puglia e Saiello: “Esposti all’amianto e condannati a lavorare fino alla morte”

M5S – “Seicento lavoratori muoiono ogni anno in Campania per effetto di polveri e fibre di amianto”

 

“In Campania sono oltre quattro milioni e trecentomila le tonnellate di amianto o di materiali contenenti amianto che andrebbero rimosse. Nello stesso territorio regionale, si calcola un tasso di mortalità per patologie connesse alla presenza di amianto che nel solo 2016 ha fatto registrare 600 decessi (100 per mesotelioma, 200 per tumore polmonare e 300 per altre patologie tumorali). Migliaia sono oggi i nuovi malati e decine di migliaia i decessi per effetto di altri agenti cancerogeni. E’ la drammatica fotografia scattata dall’Osservatorio Nazionale Amianto. Esteso su scala nazionale, lo stesso studio stima oltre seimila decessi l’anno, fino a raggiungere i 54mila nei prossimi 9 anni e oltre 100mila per i prossimi decenni”. E’ quanto denunciano il senatore del Movimento 5 Stelle Sergio Puglia e il capogruppo M5S al Consiglio regionale della Campania Gennaro Saiello.

Leggi il seguito

(M5S) Saiello: “Luci d’Artista a Salerno, evento a rischio”

“Quest’anno De Luca corre il serio rischio di non vedere l’ evento salernitano – Luci d’Artista – da lui ritenuto il più importante della Campania” perché? “per l’imbecillaggine” dei suoi discepoli”.
“Il maxi bando da milioni di euro per l’ideazione, realizzazione, montaggio e smontaggio delle luminarie di Luci d’Artista finisce in tribunale.

 

 

Leggi il seguito

Salerno, M5S (Saiello): Luci d’artista dubbi sulla rendicontazione

Con la Giunta De Luca siamo al solito “Salernocentrismo”, ancora una volta una situazione mortificante per l’intera Regione”.
«Anche quest’anno l’evento Luci d’Artista di Salerno finanziato con 2 milioni di euro di fondi regionali dal programma denominato Cultura 20/20. Una scelta politica che contraddice le strategie iniziali della Regione di valorizzare più itinerari del territorio campano che mettessero insieme realtà con una determinata rilevanza storica, culturale e artistica sui modelli dei distretti”.

 

 

Leggi il seguito