Campi Flegrei: Malazé si fa in tre. Tante le novità

Nascono una onlus e un’agenzia per il turismo esperenziale

A cura di Barbara Colli – Malazé mirabilis, esattamente come la piú grande cisterna romana di acqua potabile oggi nota e come l’omonima azienda agricola adiacente. Si moltiplica, l’impegno di Rosario Mettera per la promozione del territorio Flegreo e nascono Malazé experience e Malazé onlus. Per scoprirli www.malaze.it

 

Leggi il seguito

Napoli ospiterà il congresso nazionale dei giovani commercialisti italiani

L’evento si terrà al Centro Congressi della Stazione Marittima del porto dal 6 all’8 aprile

NAPOLI – Napoli ospiterà il Congresso nazionale dell’Unione Nazionale Giovani Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili. Ad annunciarlo è stato Matteo De Lise, presidente dell’Ungdcec di Napoli.

Il tema della tre giorni partenopea sarà “Il dottore commercialista nuovo manager della crisi d’impresa” e si svolgerà presso il Centro Congressi della Stazione marittima del porto di Napoli dal 6 all’8 aprile.

“Ospitare il Congresso è per l’Unione di Napoli fonte di orgoglio e un risultato frutto di un grande lavoro di squadra – ha evidenziato De Lise – La nostra figura professionale è centrale rispetto alla ripresa economica dell’Italia”.

Leggi il seguito

Camera di Commercio, voto sia di tutte le imprerse.

Rinnovo dei consigli camerali? Si facciano votare tutte le imprese iscritte al Registro delle Imprese, per garantire autentica legittimità a chi ha compito arduo di offrire vere occasioni di rilancio economico del territorio. E’ quanto dichiara Sergio Passariello- Presidente di Imprese del Sud- (altro…)

Leggi il seguito

Lavoro: Incentivare la creatività dei giovani per combattere l’esodo

a cura di Elia Fiorillo “La lingua batte dove il dente duole”, recita il detto. Ed è vero. Solo curando o tirando il dente che fa male la sofferenza svanisce. Solo inventandosi qualcosa di veramente concreto e serio i tanti giovani, e non solo, che espatriano per trovare un lavoro rimarrebbero nel nostro bel Paese. (altro…)

Leggi il seguito

Atto di intimidazione verso imprenditore. Verdi. Si cerchino i responsabili e si garantisca la sicurezza a lui, alla famiglia ed ai lavoratori.

13150074_10208041631151959_1079853109_n“Al di là della scontata e dovuta solidarietà per l’evidente atto di intimidazione ricevuto, chiediamo alle forze dell’ordine di cercare gli autori del gesto e di garantire la sicurezza al titolare della Eurofish, alla sua famiglia ed ai lavoratori dopo che ignoti hanno lasciato una testa di maiale nel cortile dell’azienda di Volla”.

A chiederlo il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, e il portavoce regionale del Sole che ride, Vincenzo Peretti, per il quale “le Istituzioni facciano sentire la loro vicinanza a imprenditori come il titolare dell’Eurofish che, nonostante le innegabili difficoltà socio economiche, cercano di fare impresa sana nei nostri territori”.

Leggi il seguito

NAPOLI – Le imprese insieme ai professionisti possono misurare il valore, per la società nel suo complesso e per l’impresa, delle varie politiche di sostenibilità, determinando attraverso  il ritorno economico degli investimenti in sostenibilità”. Lo ha detto Vincenzo Moretta, presidente dell’Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Napoli al forum su “il Bilancio ambientale e di sostenibilità: etica e responsabilità sociale delle imprese” a cui ha partecipato anche il procuratore aggiunto della Repubblica di Napoli, Nunzio Fragliasso
“L’0rdine di Napoli intende promuovere una cultura di impresa diretta all’etica e alla responsabilità sociale – ha aggiunto Moretta – , dove il ruolo del commercialista è fondamentale per le imprese che devono per essere competitive, adottare un comportamento “socialmente responsabile” in considerazione dell’impatto delle loro attività sul contesto sociale e ambientale”.
“L’Italia è in testa alla classifica per la qualità dei bilanci, come emerge nel rapporto della Kpmg. Quasi l’80% dei 100 maggiori gruppi italiani – sottolinea Liliana Speranza consigliere dell’Odcec Napoli con delega all’ambiente – pubblica un report di sostenibilità, ma li piazza anche in testa alla classifica mondiale della “qualità media” dei report stessi, con un punteggio di 85 su 100 contro il 70 su 100 delle imprese francesi e il 68 su 100 delle tedesche. Insomma, le società della Penisola sarebbero particolarmente virtuose nell’individuare indicatori attendibili dei progressi fatti, nel tener conto dell’impatto di tutta la loro “catena del valore”, nel coinvolgere i portatori di interessi (stakeholder), nel chiarire chi in azienda è responsabile delle performance in questo campo. Anche se il risultato va letto alla luce di due avvertenze: innanzitutto la stragrande maggioranza delle aziende italiane sono medie e piccole, per cui la bella pagella dei grandi gruppi dice poco sul quadro complessivo del Paese sul fronte della csr”.
Per Enzo Mele presidente della Commissione Bilancio” da Bruxelles nuove regole per le imprese con più di 500 dipendenti o un fatturato di oltre 40 milioni di euro e tutte le aziende quotate, gli istituti di credito e le assicurazioni dovranno allegare al bilancio annuale una dichiarazione con informazioni sociali e ambientali, sul trattamento del personale, sul rispetto dei diritti umani e sulla lotta alla corruzione. Se l’impresa non ha una politica specifica in una di queste aree dovrà spiegarne il motivo“.

Leggi il seguito

Il Festival inizia a Napoli, ecco la pizza Sanremo 2016

Pomodorino ramato fiaschetto semi secco del presidio slow food di Torre Guaceto, giuncata delle vacche agerolesi, olive teggiasche presidio slow food, Piccantella del salumificio Spiezia, creata proprio per mantenere la cottura in forno, farine Molino Caputo e olio dop ligure.

 

Leggi il seguito