Vesuvio, Langella (Ala-Sc) interroga il ministro Galletti: “Mancato accesso al cratere danneggia molti Comuni, Strada Matrona va riaperta”

“A  seguito dei numerosi incendi che hanno colpito il parco del Vesuvio, i danni riportati dal sentiero ‘La Strada Matrone’ ne impediscono il transito rendendo così inaccessibile il varco sud-est del cratere”. Lo scrive, in un’interrogazione rivolta al ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti, il senatore del gruppo Ala-Sc (Alleanza LiberalPopolare Autonomie-Scelta Civica) Pietro Langella.

 

 

 

Leggi il seguito

Parco del Vesuvio, Langella (ALA SC) :”Misura è colma. Dopo gli incendi le piogge. Ora si rischiano le frane”

“Dopo gli incendi la pioggia e l’incubo frane. La misura, per le popolazioni del Vesuviano, è veramente colma”.
Lo dice, in una nota, il senatore Pietro Langella (Alleanza LiberalPopolare Autonomie-Scelta Civica), vicepresidente della Commissione Bilancio.

 

 



“Le nostre amate pinete – spiega il parlamentare originario di Boscoreale (Na) – hanno sempre rappresentato un baluardo per i Comuni del Parco, perché consentivano, con le loro radici e i loro arbusti, di porre un argine all’acqua che scivolava a valle. Ora però che quegli stessi alberi sono stati ridotti in cenere, ecco profilarsi un incubo ancora peggiore”. “Senza barriere naturali – sottolinea Langella – l’acqua piovana potrebbe venire giù trascinando pietre e terriccio ma anche cenere ed altri residui di combustione provocando allagamenti che rischierebbero di rendere ancora più tragico lo scenario già terribile lasciato dai roghi”.
“Non più tardi di un anno fa, interrogando il ministro – ricorda ancora Langella – ho invocato una maggiore attività di monitoraggio su tutte le aree a rischio invitando il Governo ad assumere ogni iniziativa di competenza al fine di favorire e supportare i compiti istituzionali di vigilanza dell’ente parco nazionale del Vesuvio. Cosa è stato fatto finora? Torno a ribadirlo: occorre intensificare l’opera di controllo del territorio perché solo così la follia distruttiva dei piromani potrà essere stroncata sul nascere. Ma tutti e ribadisco tutti devono fare la loro parte. Nessuno escluso”. “Al contempo, però – aggiunge Langella – per salvare i nostri amati boschi, bisogna potenziare l’opera, già meritoria, svolta dal corpo di vigilanza del Parco con il maggiore coinvolgimento di vigili del fuoco, corpo forestale, protezione civile e associazioni di volontariato”. E infine, conclude il senatore: “sull’esempio di quanto già fatto in altri parchi, si rende assolutamente indispensabile l’installazione di apparati per la videosorveglianza ambientale”.

Leggi il seguito

Incendi Vesuvio, Langella (Ala-SC): “Convocare tavolo tecnico per via Matrone”

“Chiedo la riapertura immediata di via Matrone. Oltre al danno, ingente, provocato dai roghi non è infatti tollerabile che decine e decine di famiglie (penso alle guide turistiche, agli autisti degli unimog, ai ristoratori, senza conteggiare il terziario) rischino anche la beffa di rimanere senza un sostentamento, senza un lavoro, a causa dei tempi lunghi della burocrazia”.

A chiederlo, in una nota, è il senatore del gruppo Alleanza LiberalPopolare Autonomie-Scelta Civica (ALA-SC) Pietro Langella

 

 

Leggi il seguito

“Motori in Maschera” e “Notte dello Sport”: l’1 e il 2 luglio a Torre del Greco

Sul lungomare di Torre del Greco più di 300 autoveicoli. Grande attesa per l’arrivo di Gabriele Esposito, ballerino di Amici
Il litorale di Torre del Greco sarà palcoscenico l’1 e il 2 luglio di due eventi organizzati dall’associazione Litoranea, in collaborazione con l’associazione G.A.Z.I. e con il patrocinio morale della Regione Campania e del Comune di Torre del Greco, e diretti artisticamente sempre da Francesco Lavela e Michele Langella, organizzatori della kermesse “Carnevale Estivo Torrese” che lo scorso week end ha registrato circa 30.000 visitatori.

Leggi il seguito

Legge Bilancio, Langella (ALA): “Testo lacunoso, dobbiamo accontentarci del frutto zoppo di una fiducia tecnica”

Con qualche giorno in più e lavorando sodo, la Commissione Bilancio avrebbe potuto licenziare un testo sicuramente migliore e di gran lunga condiviso. Invece dobbiamo accontentarci del frutto zoppo di una fiducia tecnica.
(altro…)
Leggi il seguito

Sanità, Parlamentari campani annunciano mozione “bipartisan” per chiedere fine commissariamento sanità in Campania

“Abbiamo appreso dalla viva voce del presidente della giunta regionale campana, Vincenzo De Luca (servizio Tgr Campania), che i commissari governativi alla Sanità, anteporrebbero vecchi pregiudizi ideologici alla risoluzione dei problemi che riguardano il comparto della sanità privata accreditata. Gli stessi commissari, a detta del governatore, si sarebbero espressi in maniera poco lusinghiera sulle qualità morali degli operatori il che direttamente comporterebbe, come notizia criminis, l’intervento della procura della Repubblica e della procura generale della Corte dei Conti per l’accertamento della fondatezza di tali gravi illazioni”.
(altro…)
Leggi il seguito

Treni sporchi, interrogazione parlamentare bipartisan in Senato ai ministri dei Trasporti e per gli Affari Regionali.

Domenico Auricchio (ALA)
Domenico Auricchio (ALA)

Auricchio (Ala): “Assicurare pulizia per ridonare dignità a luoghi e viaggiatori”+++
Sarà calendarizzata subito dopo la pausa estiva, presumibilmente a metà settembre, l’interrogazione parlamentare “bipartisan” rivolta ai Ministri dei Trasporti e per gli Affari Regionali e le Autonomie, sui servizi di pulizia dei mezzi dell’Eav in Campania.

 

(altro…)

Leggi il seguito

Enti locali, Langella (ALA): “Disposizioni attese dai Comuni, non provvedimento spot. Ala vota sì alla fiducia” 

Dl Enti locali, “il gruppo Ala vota sì alla fiducia”. Lo ha annunciato, nel suo intervento in Aula, il senatore di Alleanza LiberalPopolare Autonomie, Pietro Langella spiegando come, a suo parere, “non bisogna giudicare negativamente provvedimenti come quello che stiamo esaminando oggi, dal momento che essi rappresentano tasselli importanti che, mano a mano, vanno ad aggiungersi all’ossatura centrale della riforma anche e soprattutto alla luce delle complicazioni riguardanti la nuova architettura degli enti territoriali e le loro diverse articolazioni”.

Leggi il seguito