Commercialisti, in prima linea contro l’evasione fiscale ma con meno burocrazia

Giovedì 15 marzo alle 9,30 focus sulle novità fiscali e la legge di stabilità 2018 con Fabrizio Carrarini, Cinzia Romagnolo, Alberto Libeccio, Maurizio Leo, Emiliano Amodeo, Giovanni Santaniello, Clelia Buccico

 

NAPOLI – “I commercialisti sono in prima linea nella lotta all’evasione e sono favorevoli ad inasprire la lotta al sommerso con provvedimenti efficaci, realizzando un taglio delle tasse, puntando ad una concreta semplificazione fiscale.

Riteniamo necessario far conoscere a tutti i professionisti del territorio partenopeo le novità in tema di fisco e bilanci. Si tratta di settori fondamentali per la categoria, che da anni chiede alle istituzioni meno burocrazia e maggiore trasparenza”.

Leggi il seguito

Moretta, norme fiscali adeguate ai cambiamenti dei principi contabili

Lo ha detto il numero uno dei commercialisti partenopei  al forum sulle novità tributarie

NAPOLI – “E’ un momento di evoluzione molto importante per la normativa in materia di bilancio e di reddito di impresa, nonché di informativa finanziaria. Per questo motivo, è fondamentale che i professionisti siano sempre più preparati e aggiornati sulle innovazioni normative”.

Lo ha detto Vincenzo Moretta, presidente dell’Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili nel corso del forum “Norme fiscali adeguate al cambiamenti dei principi contabili e novità fiscali del DL 50/2017”.

Leggi il seguito

Il commercialista napoletano Paolo Longoni nominato commissario della Sei Toscana

Il commercialista è stato designato dal prefetto di Siena, Armando Grandone insieme ad altri due componenti: Maurizio Galasso e Salvatore Santucci

SIENA – Il prefetto di Siena, Armando Gradone ha nominato “per la straordinaria e temporanea gestione” della Servizi Ecologici Integrati – Sei Toscana srl, con sede a Siena, tre commissari: Maurizio Galasso, Salvatore Santucci e Paolo Longoni.
“La scelta è stata fatta in ragione della necessità di garantire la massima continuità possibile in quest’opera di sorveglianza che dovrà essere svolta da parte della commissione. La decisione è giunta dopo aver esaminato con grande rigore tutta la corposa documentazione inviata dall’Anac. Il compito dei commissari – ha aggiunto il prefetto di Siena – sarà di verificare se è stato avviato un percorso di risanamento”.
I tre commissari sono stati nominati in relazione al contratto per l’affidamento del servizio di gestione integrata dei rifiuti nei comuni compresi nell’Ato Toscana Sud nonché ai contratti stipulati dalla medesima società in esecuzione delle previsioni contrattuali in gestione”.

Leggi il seguito