Maltempo Lazio, 24/36 ore di piogge e forte vento

Per ogni emergenza è possibile contattare la Sala Operativa Permanente al numero 803.555

Situazione diramata dal Dipartimento della Protezione Civile che attraverso una nota della Regione Lazio fa sapere di possibili condizioni meteorologiche avverse dalle prime ore di domani, lunedì 13 novembre, e per le successive 24-36 ore sull’intera regione. In particolare possono manifestarsi venti di burrasca, con forti raffiche specie sui settori costieri e possibili mareggiate lungo le coste esposte.
La Sala Operativa Permanente ha diffuso l’allerta del Sistema di Protezione Civile Regionale e invitato tutte le strutture ad adottare tutti i protocolli di competenza.

Leggi il seguito

Maltempo. Campania in ginocchio e De Luca smantella la Protezione Civile

Maltempo “La responsabilità dei danni e dei gravissimi disagi subiti dai cittadini in questi due giorni di maltempo ha un nome e un cognome: Vincenzo De Luca”.
Così il Coordinamento regionale di Forza Italia della Campania

 

 

“all’assoluta mancanza di visione e programmazione delle attività di prevenzione ed emergenziali, cosa peraltro ampiamente documentata in occasione degli incendi boschivi della scorsa estate, si aggiunge ora l’evidente azione di indebolimento e smantellamento della Protezione Civile regionale”.

“A maggio scorso, nel corso di una pomposa cerimonia mediatica, De Luca ha consegnato ben 120 nuovi mezzi per le attività di protezione civile. Nessuno li ha visti. Che fine hanno fatto?”, conclude la nota del Coordinamento regionale campano di Forza Italia.

Leggi il seguito

Protezione civile, in vigore allerta meteo ArancioneEstesa a tutta la Campania fino a domani sera

E’ stata estesa a tutta la Campania e prorogata di ulteriori 24 ore l’allerta meteo della Protezione civile della Regione Campania di colore Arancione già in vigore.
Al momento, la perturbazione sta interessando le regioni centrali della Penisola e percorrerà quindi prima i quadranti settentrionali della Campania, la Piana campana, il casertano, l’Alto Volturno e il Matese, per estendersi alla provincia di Napoli, al capoluogo partenopeo, alla Penisola Sorrentino-Amalfitana, Monti di Sarno e Monti Picentini (su Alta Irpinia e Sannio, Tusciano e Alto Sele l’allerta è, al momento, di colore Giallo).
Dalle 22 di stasera, invece, scatta l’allerta Arancione per tutte le zone del territorio.
Il rischio idrogeologico previsto sarà diffuso con una instabilità di versante localmente anche profonda: possibili, nelle zone di allerta, frane e colate rapide di fango o di detriti, significativi ruscellamenti con trasporto di materiale, voragini e fonemeni di erosione. Previsto anche un innalzamento dei livelli idrometrici dei corsi d’acqua minori, con fenomeni di inondazione delle aree limitrofe, anche per effetto di criticità locali (come, ad esempio, tombature, restringimenti). Si segnala anche una possibile caduta massi in più punti del territorio.
Per quanto riguarda i centri fortemente urbanizzati, va attenzionata anche corretta tenuta del sistema fognario e di smaltimento delle acque reflue.
Particolare attenzione va posta poi a tutte le aree e i versanti del territorio che presentano fragilità aggravata anche dai recenti incendi. E’ possibile, infatti, che si verifichi il trasporto a valle dei materiali prodotti dalla combustione. La Protezione civile regionale invita anche a prestare attenzione alle zone depresse del territorio e con condizioni idrogeologiche particolarmente fragili per la ridotta capacità di assorbimento e smaltimento degli afflussi meteorici, a causa degli effetti indotti dai numerosi incendi boschivi che hanno interessato il territorio. Si invitano gli enti competenti a porre in essere tutte le misure atte a prevenire e costrastare i fenomeni attesi e di verificare la corretta tenuta delle strutture esposte alle oscillazioni dei venti e al moto ondoso: i venti, in particolare sulla costa, saranno forti con raffiche nei temporali.

Leggi il seguito

Protezione civile, allerta meteo Arancione per domani

La Protezione civile della Regione Campania ha diramato un’allerta meteo di colore Arancione per criticità idrogeologica dalle 10 alle 22 di domani sulle seguenti zone: Napoli, Piana Campana, Napoli, Isole, Area Vesuviana, Alto Volturno e Matese, Penisola Sorrentino-Amalfitana, Monti di Sarno e Monti Picentini.Su Alta Irpinia e Sannio, Tusciano e Alto Sele l’allerta è invece di colore Giallo.

Leggi il seguito

Caputo (PD) porta a Bruxelles la devastazione del settore agricolo pugliese

“Ancora una volta eventi meteorologici eccezionali devastano i territorio del sud Italia causando ingentissimi danni alle attività produttive. Questa volta è toccata alla Puglia contare  le conseguenze di una violentissima grandinata che ha colpito l’area metropolitana di Bari…”

Leggi il seguito

Protezione Civile Campania: allerta meteo dalla mezzanotte per forti rovesci e temporali

pioggia

La Protezione civile della Regione Campania ha diramato un avviso di criticità idrogeologica a partire dalle mezzanotte e valido fino alla stessa ora di domani.


L’intero territorio sarà interessato, infatti, da una perturbazione che porterà forti rovesci e temporali sulla gran parte della regione. In particolare, l’allerta è di colore Arancione per le seguenti zone: Napoli, Isole, Piana Campana, Area Vesuviana; Penisola Sorrentino-Amalfitana, Moni di Sarno e Monti Picentini; Tusciano e Alto Sele; Piana Sele e Alto Cilento; Tanagro; Basso Cilento.
Sulle restanti zone l’allerta è di colore Giallo. La Protezione civile della Regione Campania, attiva h24, raccomanda alle Autorità competenti di porre in essere, o mantenere attive, tutte le misure previste dai piani comunali di protezione civile o atte a prevenire e contrastare i possibili effetti al suolo e, in particolare, i fenomeni di dissesto idrogeologico connessi alle precipitazioni.

Leggi il seguito

Protezione Civile Campania, sabato rischio neve

A partire dal pomeriggio di sabato prossimo, correnti fredde artiche interesseranno il territorio regionale determinando un repentino calo delle temperature, neve e gelate. Lo comunica la Protezione civile della Regione Campania che ha inviato ai Sindaci, ai Presidenti delle Province e alle autorità competenti una nota dettagliata perché attivino tutte le misure necessarie a prevenire i disagi e, in particolare, i consistenti effetti al suolo che potrebbero determinarsi.

Leggi il seguito