Prospettive marittime per le sfide urbane nelle città portuali

 

Il futuro delle “Shipping Cities” nel forum che si aprirà domani alle ore 9,00 nella sala conferenze dell’Iriss-Cnr a Napoli

 

NAPOLI – Le “Shipping Cities” possono svolgere un ruolo fondamentale per la ripresa del nostro Paese se adotteremo nuovi modelli di sviluppo sostenibile basati sull’integrazione mare-terra, sull’identità marittima delle comunità, sull’economia circolare e sulla governance collaborativa al fine di coniugare crescita economica e qualità dell’ambiente urbano nelle città di mare.

Su questi topics è impegnato da lungo tempo l’Iriss-Cnr (Istituto di Ricerca su Innovazione e Servizi per lo Sviluppo del Consiglio Nazionale delle Ricerche) che sui medesimi temi ha recentemente avviato una stretta collaborazione con Rete (Association for the Collaboration between Ports and Cities) e il suo prestigioso network internazionale di saperi e competenze.

Leggi il seguito

A Napoli workshop su Cultura, innovazione e servizi

 

L’incontro è promosso dal Cnr-Iriss e si terrà domani mattina alle 9.45

 

NAPOLI – La protezione e la fruizione innovativa dei beni culturali e gli strumenti di cooperazione europea, la conoscenza e l’uso dell’eredità culturale, il diritto di partecipare alla vita culturale: sono alcuni dei temi che saranno analizzati nel workshop su “Cultura, Innovazione e Servizi: Esperienze a Confronto” che si terrà nell’Istituto di Ricerca su Innovazione e Servizi per lo Sviluppo del Consiglio Nazionale delle Ricerche (Cnr-Iriss) domani, mercoledì 28 febbraio, a partire dalle 9.45.

Leggi il seguito

L’ECONOMIA CIRCOLARE PER INNOVARE I BENI CULTURALI CON UN SEMPLICE ‘CLIC’

A Napoli Cnr-Iriss presenta il progetto di valorizzazione del patrimonio

NAPOLI – Si chiama “Clic” ed e’ un acronimo che sta per Circular models Leveraging Investments in Cultural heritage adaptive reuse. E’ un progetto, finanziato nell’ambito di Horizon 2020 dedicato all’innovazione e al riuso di beni culturali, coordinato dal’Istituto di Ricerca su Innovazione e Servizi per lo Sviluppo (Iriss) del Consiglio Nazionale delle Ricerche.

“E’ un progetto ambizioso – spiega Alfonso Morvillo, direttore di Iriss-Cnr – perche’ al di la’ degli aspetti teorici, ha l’ambizione fortissima di contribuire, con la creazione di nuove imprese, a un business model innovative legato ai beni culturali”. Troppo spesso, infatti, i beni architettonici e culturali, “sono sottoposti a vincoli che li bloccano e rendono difficile attrarre investitori privati”.

Leggi il seguito