Il “DON” del grano europeo è una sostanza dannosa

“L’Unione Europea importa dall’estero grano contenente deossinivalenolo (DON), una micotossina che crea seri problemi alla salute dell’uomo. Tra le conseguenze di un consumo eccessivo di DON ci sono il malfunzionamento del sistema ematopoietico, l’abbassamento delle difese immunitarie, la gluten sensitivity ed alcune malattie del sistema nervoso. E’ necessario abbassare considerevolmente la soglia di deossinivalenolo consentita per il grano destinato all’industria alimentare”.

(altro…)

Leggi il seguito

Sisma; Caputo (PD) scrive a Juncker e Moscovici per patto stabilità

“Sarebbe opportuno prevedere l’utilizzo della clausola di flessibilità in deroga al patto di stabilità anche per le spese per la messa in sicurezza degli edifici. È un paradosso che tale possibilità non sia prevista per la prevenzione e dunque per la riqualificazione in chiave antisismica di edifici pubblici e privati situati in zone ad alto rischio. Solo in questo modo potremo evitare che eventi sismici causino morte e devastazioni” (altro…)

Leggi il seguito

Agricoltura UE, Caputo (PD), 500 mln per il settore. Si va nella direzione auspicata

“Arriva il via libera da Bruxelles al nuovo pacchetto di aiuti da 500 mln a sostegno dei prezzi e dei mercati agricoli europei. Si tratta di una misura attesa e quanto mai necessaria, ma soprattutto concreta per un settore che vive ormai da anni una crisi strutturale.”

Leggi il seguito

Primarie PD Caserta, Caputo, da domani andiamo avanti uniti a sostegno di Marino

Nicola Caputo e Carlo Marino
Nicola Caputo e Carlo Marino

“Bravi tutti i candidati alle Primarie del Pd per le amministrative di Caserta. Un plauso a Carlo Marino per il brillante risultato conseguito. Ha saputo con sensibilità e pazienza dimostrare, in questi lunghi mesi non sempre sereni, il suo radicamento nella città. Da domani andiamo avanti uniti a sostegno del candidato sindaco del Pd Carlo Marino per portare una ventata di rinnovamento alla città di Caserta”
Lo ha dichiarato Nicola Caputo parlamentare europeo del Pd – Queste Primarie sono state un’occasione importante per rivitalizzare il Partito in provincia di Caserta. Un esercizio democratico vero, – spiega Caputo – in cui tutti i contendenti hanno dato prova di capacità, lealtà e condivisione di un progetto comune pur nella dialettica propria della competizione. Un plauso dunque va anche ad Enrico Tresca per il grandissimo risultato conseguito frutto di determinazione e passione politica rare. Davvero bravo! Come a Maria Grazia Guarino per essersi messa in gioco ed essersi fatta apprezzare per le sue qualità relazionali.
Ora a Carlo Marino va la responsabilità di mettere in campo un progetto per la città che sappia riscattarla dagli anni bui delle passate amministrazioni. Carlo è la persona ideale per realizzare con Governo e Regione, con Matteo Renzi ed Enzo De Luca, un Patto per Caserta per farla divenire, finalmente, la Città-Reggia superando il concetto di Città della Reggia! Sono sicuro che il vincitore delle primarie saprà guidare il PD ed il centrosinistra alla vittoria coinvolgendo innanzitutto Enrico e Maria Grazia! Da domani – conclude l’europarlamentare del Pd – tutti al lavoro per riportare l’amministrazione della città di Caserta al Pd e al centro sinistra. Ricordiamoci che solo uniti si vince!”

Leggi il seguito

TTIP, Caputo (S&D), nella reading room per verificare le misure previste di tutela agroalimentare

Nicola Caputo accede nella reading room del TTIP
Nicola Caputo accede nella reading room del TTIP

“Ancora una volta ho chiesto ed ottenuto di poter accedere nella ‘Reading Room’ la stanza bunker dove è custodita la documentazione relativa ai negoziati sul Trattato Transatlantico sugli investimenti tra Europa e Stati Uniti (TTIP). Ancora 73 minuti nella stanza dei segreti per verificare l’evoluzione della trattativa e, tra mille difficoltà burocratiche, le misure previste per tutelare l’agroalimentare di eccellenza italiano”

Leggi il seguito

Bruxelles – Caputo (S&D): Privacy, diritto fondamentale dei cittadini europei

“La recente battaglia tra Apple e l’FBI sul tema dell’encryption impone una soluzione politica a livello europeo. Ho presentato oggi insieme ad altri 25 eurodeputati un testo che afferma che le aziende hi-tech non dovrebbero essere costrette a creare falle nella sicurezza per consentire alle autorità l’accesso alle comunicazioni cifrate. Secondo questo testo le aziende di tecnologia dovrebbero essere costrette a ridurre il loro coefficiente di sicurezza solo caso per caso, a seguito di un preciso ordine emesso da un Tribunale”

Leggi il seguito