Renault, Nissan e Mitsubishi; insieme per nuovi motori e tecnologie

Il nuovo piano, progettato per i prossimi sei anni, punta a raggiungere i seguenti obiettivi:
Produrre oltre nove milioni di veicoli su quattro piattaforme comuni

 

 

 

Aumentare la proporzione di motorizzazioni comuni, passando da un terzo a tre quarti di motori condivisi
Generare nuove sinergie grazie alla condivisione di tecnologie nel campo dell’elettrificazione, della connettività e della guida autonoma.
Proporre 12 nuovi modelli al 100% elettrici, con piattaforme e componenti condivisi Sviluppare 40 nuovi veicoli dotati di tecnologia di guida autonoma.
Diventare un operatore di servizi di mobilità su domanda con veicoli robotizzati.
Alleanza 2022, il nuovo piano annunciato oggi per i prossimi sei anni, punta al raddoppio delle sinergie annuali dell’Alleanza. L’obiettivo è generare 10 miliardi di euro di sinergie alla fine del piano.

Leggi il seguito

Turismo, ologrammi e realtà virtuale per scoprire arte e centri storici delle città

Presentati i progetti Databenc «Chis» e «Snecs» per coniugare tecnologia e archeologia
Promuovere l’arte, la letteratura, la storia e l’archeologia delle città e dei suoi centri storici attraverso le potenzialità delle nuove tecnologie: dalla realtà virtuale all’olografia, dalle App alla computer grafica, dal web al cloud. (altro…)

Leggi il seguito

Audizione funzionari Arpa Lazio su impianti telefonia mobile

 

Nella Commissione Ambiente  del 13/02  sono stati ascoltati la dott.ssa Fabozzi e l’ing. Baratta e Antonucci dell’Agenzia ARPA di Latina che hanno relazionato su uno studio sui livelli dei campi elettromagnetici generati da impianti di telefonia mobile del nostro Comune. (altro…)

Leggi il seguito

Energia, Sansone (PER.IND): nessun futuro senza sviluppo integrato rinnovabili, nuove tecnologie e TLC

“Siamo in piena era digitale ma siamo in ritardo. E’ evidente che se non sapremo scommettere con investimenti adeguati e i dovuti incentivi su di uno sviluppo integrato delle nuove tecnologie, delle fonti rinnovabili e delle telecomunicazioni resteremo tagliati fuori”. Così il presidente del Collegio dei Periti Industriali e dei Periti Industriali Laureati di Napoli, Maurizio Sansone, intervenendo al Convegno “Lo sviluppo sostenibile nel Mediterraneo: reti di energia e reti di informazione del futuro” organizzato a Capri dall’AEIT (Associazione Italiana di Elettrotecnica, Elettronica, Automazione, Informatica e Telecomunicazione). (altro…)

Leggi il seguito

Al Monastero di Astino i droni del futuro al servizio dei beni culturali

 

Il 16 luglio, nel bellissimo scenario del Monastero di Astino (BG), alla presenza di numerose autorità locali e giornalisti di settore, Dronica, la startup bergamasca costituitasi nel 2015 in collaborazione con Patronato HUB e 035investimenti, il cui core business sono i servizi, la produzione, il noleggio e la vendita di droni personalizzati a seconda dell’esigenza dell’utente finale, ha illustrato l’applicazione dei droni e delle nuove tecnologie APR al servizio dei beni culturali.

Grazie alla gentile concessione della Fondazione MIA – Misericordia Maggiore, Dronica si è messa al servizio della cultura e dell’innovazione con un progetto di valorizzazione del nostro territorio e dei beni culturali, che ha come riferimento il complesso storico del Monastero di Astino.

Leggi il seguito

Regione Campania – sicurezza, Nappi: “giunta Caldoro investe e sostiene sviluppo e nuove tecnologie

L’assessore al Lavoro Severino Nappi ha partecipato stamattina al convegno “Le nuove sfide tecnologiche per la sicurezza”, organizzato dal Ci.Fi.t

presso l’osservatorio astrofisico di Capodimonte, nel corso del quale sono state presentate tecnologie innovative in materia di utilizzo dei droni a fini della sicurezza militare e civile.

“L’innovazione tecnologica – ha detto Nappi –  rappresenta una straordinaria opportunità per il nostro Paese per creare sviluppo e occupazione. I numeri dell’industria dell’aerospazio, in Campania, sono eccellenti: circa il 30% del comparto nazionale ed oltre 10.000 lavoratori. Le proposte di utilizzare le tecnologie sviluppate in campo militare, in ambito civile, ai fini della sicurezza della persona (da quello della prevenzione del crimine a tutta la serie degli eventi di crisi, pericolo o disastro, in chiave di prevenzione o di pronto intervento) vanno esattamente in questa direzione, coniugando qualità e innovazione.

Leggi il seguito