Nomine Rai – Il manuale Cencelli non tramonta mai

Nomine Rai - a cura di Elia Fiorillo

Gli anni passano e... certe consuetudini restano. Nel lontano 1967 nasceva il cosiddetto "manuale Cencelli". Regole, quasi scientifiche, per la spartizione tra i partiti e le loro "correnti" di ruoli politici e di governo. Alla base c'era l'effettivo peso politico di ciascuna forza.

L’idea della ripartizione su basi non improvvisate o dettate dall’emotività del momento venne ad un funzionario della Democrazia Cristiana, Massimiliano Cencelli. (altro…)

Leggi il seguito

Il difficile compito di Sergio Mattarella – a cura di di Elia Fiorillo

[su_note note_color=”#bef8b3″]Mattarella – La sua parola d’ordine è “discrezione”. Lo è sempre stata. È questione di carattere e, si sa, “il carattere è il destino di una persona”. Quella telefonata al Capo del governo l’ha fatta perché proprio non ne poteva fare a meno. A parte che si “giocava” con la vita e la dignità del “prossimo”. Ma in ballo c’era ben altro. C’era la credibilità dello Stato, l’autonomia della magistratura, il buon senso. Ma come si fa a bloccare l’entrata in un porto italiano di una nave militare del nostro Paese? Ma come si fa a pretendere lo sbarco degli emigranti ammanettati senza il doveroso intervento della magistratura?[/su_note]

(altro…)

Leggi il seguito

La terza Repubblica e il governo del cambiamento di Elia Fiorillo

La terza Repubblica e il governo del cambiamento di Elia Fiorillo
E alla fine la terza Repubblica, con il governo del cambiamento, è nata. Lega e M5Stelle, tra la voglia di tornare al voto e preoccupazioni varie per la mancata occupazione di Palazzo Chigi, ha prevalso l’opportunità-necessità di andare a governare. Fino all’ultimo Salvini ci ha provato a ritornare alle urne, convinto com’era che il momento era dei più propizi per la sua Lega. Altro che il 17 per cento e il sorpasso sul Cavaliere. Lui, il Matteo ex padano, era sicuro di poter “scassare” ben altri tabù elettorali, con una sinistra divisa in tanti rivoletti, sempre pronta a litigare per i motivi più futili.  (altro…)

Leggi il seguito