Maltempo Lazio, 24/36 ore di piogge e forte vento

Per ogni emergenza è possibile contattare la Sala Operativa Permanente al numero 803.555

Situazione diramata dal Dipartimento della Protezione Civile che attraverso una nota della Regione Lazio fa sapere di possibili condizioni meteorologiche avverse dalle prime ore di domani, lunedì 13 novembre, e per le successive 24-36 ore sull’intera regione. In particolare possono manifestarsi venti di burrasca, con forti raffiche specie sui settori costieri e possibili mareggiate lungo le coste esposte.
La Sala Operativa Permanente ha diffuso l’allerta del Sistema di Protezione Civile Regionale e invitato tutte le strutture ad adottare tutti i protocolli di competenza.

Leggi il seguito

Maltempo. Campania in ginocchio e De Luca smantella la Protezione Civile

Maltempo “La responsabilità dei danni e dei gravissimi disagi subiti dai cittadini in questi due giorni di maltempo ha un nome e un cognome: Vincenzo De Luca”.
Così il Coordinamento regionale di Forza Italia della Campania

 

 

“all’assoluta mancanza di visione e programmazione delle attività di prevenzione ed emergenziali, cosa peraltro ampiamente documentata in occasione degli incendi boschivi della scorsa estate, si aggiunge ora l’evidente azione di indebolimento e smantellamento della Protezione Civile regionale”.

“A maggio scorso, nel corso di una pomposa cerimonia mediatica, De Luca ha consegnato ben 120 nuovi mezzi per le attività di protezione civile. Nessuno li ha visti. Che fine hanno fatto?”, conclude la nota del Coordinamento regionale campano di Forza Italia.

Leggi il seguito

Frane sul Vesuvio, Langella (Ala-Sc): “Spiace dire ‘lo avevo detto’, ma ora interventi messa in sicurezza e più vigilanza

Vesuvio “Spiace doverlo ricordare, ma quanto da me paventato quasi due mesi fa, dopo i terribili incendi che hanno devastato le pinete del Vesuvio, non ha tardato a manifestarsi.”
Senza le barriere naturali rappresentate dagli alberi, le prime piogge hanno provocato diversi movimenti franosi trascinando a valle colate di fango annerite dalla cenere e da altri residui della combustione. Insomma, essere stati ‘profeti’ non è servito a nulla”.

 

 

Leggi il seguito

Protezione civile, in vigore allerta meteo ArancioneEstesa a tutta la Campania fino a domani sera

E’ stata estesa a tutta la Campania e prorogata di ulteriori 24 ore l’allerta meteo della Protezione civile della Regione Campania di colore Arancione già in vigore.
Al momento, la perturbazione sta interessando le regioni centrali della Penisola e percorrerà quindi prima i quadranti settentrionali della Campania, la Piana campana, il casertano, l’Alto Volturno e il Matese, per estendersi alla provincia di Napoli, al capoluogo partenopeo, alla Penisola Sorrentino-Amalfitana, Monti di Sarno e Monti Picentini (su Alta Irpinia e Sannio, Tusciano e Alto Sele l’allerta è, al momento, di colore Giallo).
Dalle 22 di stasera, invece, scatta l’allerta Arancione per tutte le zone del territorio.
Il rischio idrogeologico previsto sarà diffuso con una instabilità di versante localmente anche profonda: possibili, nelle zone di allerta, frane e colate rapide di fango o di detriti, significativi ruscellamenti con trasporto di materiale, voragini e fonemeni di erosione. Previsto anche un innalzamento dei livelli idrometrici dei corsi d’acqua minori, con fenomeni di inondazione delle aree limitrofe, anche per effetto di criticità locali (come, ad esempio, tombature, restringimenti). Si segnala anche una possibile caduta massi in più punti del territorio.
Per quanto riguarda i centri fortemente urbanizzati, va attenzionata anche corretta tenuta del sistema fognario e di smaltimento delle acque reflue.
Particolare attenzione va posta poi a tutte le aree e i versanti del territorio che presentano fragilità aggravata anche dai recenti incendi. E’ possibile, infatti, che si verifichi il trasporto a valle dei materiali prodotti dalla combustione. La Protezione civile regionale invita anche a prestare attenzione alle zone depresse del territorio e con condizioni idrogeologiche particolarmente fragili per la ridotta capacità di assorbimento e smaltimento degli afflussi meteorici, a causa degli effetti indotti dai numerosi incendi boschivi che hanno interessato il territorio. Si invitano gli enti competenti a porre in essere tutte le misure atte a prevenire e costrastare i fenomeni attesi e di verificare la corretta tenuta delle strutture esposte alle oscillazioni dei venti e al moto ondoso: i venti, in particolare sulla costa, saranno forti con raffiche nei temporali.

Leggi il seguito

Terremoto a Ischia il Ministro Pinotti in visita


Il ministro Pinotti andrà in ospedale e successivamente incontrerà operatori P.Civile
Il ministro della Difesa, Roberta Pinotti, è da pochi minuti sull’isola verde.

La prima tappa sarà all’ospedale dove sono ricoverati alcune delle persone ferite; successivamente sarà a Casamicciola Terme nell’area dove ci sono il maggior numero di operatori della Protezione civile.
A seguire farà una giro di ricognizione nel quartiere dove si sono verificati i crolli.


Leggi il seguito

Terremoto Ischia; Federalberghi camere per sfollati nei comuni non colpiti

Federalberghi Ischia con i suoi soci ha deciso di mettere a disposizione gratuitamente le camere
delle proprie strutture ricettive per le popolazioni e gli ospiti dei comuni di Casamicciola Terme e Lacco Ameno, colpite dal sisma del 21 agosto. Gli alloggi sono disponibili nei comuni che non sono stati interessati dagli eventi sismici. Federalberghi Ischia informa inoltre che sta procedendo in tal senso in stretto contatto con il Centro Operativo della Protezione Civile.


Leggi il seguito

Terremoto a Ischia, in atto verifiche Protezione civile Regione Campania

Sono in atto verifiche da parte della Protezione civile della Regione Campania

sull’Isola di Ischia per accertare se vi siano danni causati dalla scossa sismica di magnitudo 3.6 che si è verificata stasera intorno alle 21.

La scossa risulta avvertita dalla popolazione: numerose le chiamate pervenute alla sala operativa della Protezione civile regionale.
Le squadre che al momento stanno effettuando i controlli sono state attivate immediatamente poiché erano impegnate sull’isola per Il servizio antincendio boschivo.
Il Presidente De Luca ha già allertato l’intera struttura regionale di protezione civile.

Leggi il seguito

Incendi; Matera (FI); governo sostenga comuni con le forze dell’ordine

Lo afferma Barbara Matera (FI), europarlamentare del PPE.
“L’annunciata visita del Capo Dipartimento della Protezione Civile, Fabrizio Curcio, poi annullata per sopraggiunti impegni, è senz’altro un segnale di attenzione per la nostra regione ma non basta.”

 

La natura presumibilmente dolosa della maggior parte degli incendi divampati in Puglia, pone infatti due problemi di fondo sui quali il Governo deve intervenire tempestivamente: la scarsità di risorse dei Comuni, vittime dei continui tagli ai trasferimenti, e la gravissima carenza di uomini e mezzi delle Forze dell’Ordine che sono costrette a svolgere il proprio lavoro in condizioni estreme, cosa che fanno, al pari dei Vigili del Fuoco e dei volontari, con grande sacrificio e in maniera davvero encomiabile”.

Leggi il seguito

Incendi. I Verdi insorgono; non sono piromani ma delinquenti

I giovani vesuviani si mobilitano per salvare il territorio. Giovedì nuova manifestazione a Portici per la ripiantumazione dopo quella di Ercolano. I criminali ne approfittano per incendiare anche le discariche abusive. Evitato che le fiamme raggiungessero l’ex polveriera a Quarto

 

Leggi il seguito