Paolozzi (LeU): “Leggo che Renzi ha fatto autocritica sulle politiche per il Sud d’Italia” #campagnaelettorale

Ernesto Paolozzi, candidato a Napoli alla Camera dei Deputati per ‘Liberi e Uguali’, ha dichiarato agli elettori al comitato elettorale di LeU:

“Leggo che Renzi ha fatto autocritica sulle politiche per il Sud d’Italia. Si è convertito, come afferma, all’idea della necessità di un intervento straordinario per il Mezzogiorno.

Negli anni passati lo abbiamo pregato in ginocchio per evitare che gli interventi del governo fossero ispirati alla sporadicità e all’improvvisazione, umiliando i cittadini del Meridione. Abbiamo ricevuto solo sorrisetti beffardi e di sufficienza dai suoi amici e collaboratori più stretti. Attendiamo un ravvedimento sulla legge del lavoro, il JobsAct, e sulla legge sulla scuola. Fiduciosi. Intanto sul Mezzogiorno Liberi e Uguale va avanti con la sua proposta di un intervento serio, rigoroso per avviare una crescita vera, strutturale di una delle più grandi regioni d’Europa, il sud d’Italia”

Leggi il seguito

Riflessioni Centrosinistra, la parola a Veltroni; polemiche tra noi aprono autostrada alla destra

Le affermazioni durante la trasmissione 1/2 ora

“Fare ora una campagna elettorale polemica è aprire un’autostrada alla destra”.

Dura la riflessione dell’ex segretario nazionale del PD Walter Veltroni affermando che attualmente “C’è il rischio, in questo processo di messa in discussione della democrazia in Europa, che la sinistra si divida, spacchi il capello in quattro e ci si odi gli uni con gli altri”, l’ex sindaco di Roma inoltre continua il tuo pensiero ammettendo che “Se c’è un momento in cui la sinistra avrebbe il dovere di comporre le diversità è in questo momento”, ha insistito, “sono divisioni irresponsabili in questo momento storico”.

Leggi il seguito

Elezioni. I leader politici e il rintontimento “de bucie”

a cura di Elia Fiorillo
Elezioni “… E m’aritontoniva de bucie”. Un po’ d’anni fa Gabriella Ferri e Nino Manfredi avevano nel  loro repertorio di canzoni in romanesco anche “Tanto pe cantà”. Una canzonetta che si concludeva con il rintontimento di bugie praticato da un primo amore. Una storia vecchia come il mondo.

 

 

 

Leggi il seguito