L’ircocervo di Berlusconi e le intese di Salvini e Di Maio

Di Maio E’ il caso di dirlo: “Se la montagna non va da Maometto, Maometto va alla montagna”.
di Elia Fiorillo

 

E’ il caso di dirlo: “Se la montagna non va da Maometto, Maometto va alla montagna”. Chi tra Salvini e Di Maio è Maometto non ha importanza. Il risultato è quello che conta. Dopo tanti giri, “bucie”, promesse varie, alla fine “la montagna e Maometto” si sono accordati portando alla presidenza del Senato la forzista doc Maria Elisabetta Alberti Casellati e a quella della Camera “l’ortodosso” cinquestelle Roberto Fico. Soddisfazione tra il centrodestra e i grillini, ma fino ad un certo punto.

Leggi il seguito

EdicolaFiori – Luigi Di Maio, ovvero “Giggino a’ putenza”

A cura di Elia Fiorillo
Luigi Di Maio, ovvero “Giggino a’ putenza”
C’era una volta a Napoli “Giggino ‘a purpetta”, ovvero Luigi Cesaro ex presidente della provincia. Poi arrivò “Giggino a’ manetta”, Luigi De Magistris attuale sindaco. E, in fine, proprio in questi giorni si parla di “Giggino a’ putenza”, destinato a diventare “Giggino o’ presidente” . Si tratta di Luigi Di Maio vice presidente della Camera,  neo candidato al ruolo di presidente del Consiglio dei ministri per i 5Stelle.

 

Leggi il seguito

Fico su unioni civili; si a 500 emendamenti in 1 giorno

A parlare è Roberto Fico del Movimento 5 Stelle, e manda una chiara stoccata al Partito Democratico sulle unioni civili: “Il Senato in questa legislatura ha votato 900 emendamenti in un giorno, ora noi chiediamo di votarne 500 sulle unioni civili. Si può fare in una giornata”.
L’esponente pentastellato, membro del direttorio M5S parla così durante una conferenza stampa al Senato: “Se il Senato non riesce a votare 500 emendamenti, allora è meglio chiuderlo – aggiunge – La realtà è che Renzi sta camuffando la sua debolezza dietro un maxiemendamento”.

Leggi il seguito