Elezioni. I leader politici e il rintontimento “de bucie”

a cura di Elia Fiorillo
Elezioni “… E m’aritontoniva de bucie”. Un po’ d’anni fa Gabriella Ferri e Nino Manfredi avevano nel  loro repertorio di canzoni in romanesco anche “Tanto pe cantà”. Una canzonetta che si concludeva con il rintontimento di bugie praticato da un primo amore. Una storia vecchia come il mondo.

 

 

 

Leggi il seguito

Legge Elettorale; Renzi e Berlusconi il duo vincente?

a cura di Elia Fiorillo
Legge Elettorale – E chi lo avrebbe mai detto, e soprattutto pensato, che Silvio Berlusconi potesse diventare un punto di riferimento, un ispiratore per quelli che lo volevano morto, politicamente s’intende. A sbirciare nel partito di Renzi sembra proprio così. Proprio quelli che hanno brindato quando il Cavaliere è stato fatto cadere da cavallo, oggi sperano che lui possa ritornare sui banchi del Parlamento italiano.

 

 

 

 

Leggi il seguito

L’irrefrenabile voglia di voto di Pd, 5 stelle, Fi e Lega

A cura di Elia Fiorillo
A sentir certi interventi sembrava tutto deciso, si sarebbe dovuto votare il 24 di settembre. Il sistema tedesco pareva avesse messo tutti d’accordo. Quasi tutti, in verità. La soglia di sbarramento al cinque per cento non poteva essere accettata dai piccoli partiti che da protagonisti oggi, vedi Alfano, si sarebbero potuti ritrovare “fuori gioco” domani.
(altro…)
Leggi il seguito

Napoli – Carfagna; con no plauso a Forze Ordine scritta pagina peggiore Consiglio comunale

Dure le parole della consigliera comunale di Forza Italia Mara Carfagna a margine del consiglio comunale che ha ripreso l’accaduto in città di sabato 11 marzo. La forzista infatti ha affermato che quella di ieri è una delle pagine peggiori scritte dal Consiglio comunale napoletano.

(altro…)

Leggi il seguito

Punti di vista. Partito democratico “chi ci capisce è bravo”

 a cura di Elia Fiorillo  “Chi ci capisce è… bravo”. Nella vicenda divisoria del Pd pare che ci capiscano solo il segretario del partito Renzi e i suoi contestatori: Emiliani, Rossi, Speranza. A parole tutti vogliono l’unità ma poi le zeppe per scassare non si contano. Renzi parla di ricatti: “Scissione è una delle parole peggiori, peggio c’è solo la parola ricatto”. I suoi avversari, invece, del segretario che si è dimesso per celebrare al più presto il Congresso ricordano la voglia assolutistica e il super ego che pur di (stra)vincere non pensa alle sorti del partito. O, meglio, ci pensa, ma ad un partito personale dove lui, e solo lui, è il conducator.

(altro…)

Leggi il seguito

Referendum SI è NO

A cura di Pennanera Il 4 dicembre 2016 saremo chiamati alle urne per esprimere il nostro voto sulle riforme Costituzionali ed Istituzionali. Un appuntamento importante,fondamentale per chi crede nella partecipazione popolare. La democrazia, secondo gli ” esperti” si basa proprio sulla volontà del popolo che la manifesta attraverso il voto… (altro…)

Leggi il seguito

Renzi, Berlusconi, Grillo e la voglia di vittoria

a cura di Elia Fiorillo Tre compagni – si fa per dire – di ventura, accumunati dalla preoccupazione che da qui a poco per loro potrebbe succedere l’irreparabile. Parliamo di politica, di tre leader che provano a contendersi la leadership del Paese. Ci riferiamo a Matteo Renzi, “il Rottamatore”, a Beppe Grillo, “il Garante” e a Silvio Berlusconi, “Sua Emittenza”.

(altro…)

Leggi il seguito

I fatti principali

  • #Roma rifiuti interviene l’Anac di Cantone e contro l’assessore Muraro spuntano telefonate con Buzzi
  • #Politica incontro Berlusconi-Salvini. Salvini. Bossi “Salvini sbaglia, apro a Parisi”.
  • #primapagina Visco: “Le banche cambino: il risparmio è sicuro, ma serve più crescita”
  • #politica è scontro nel Pd su nomine Rai e referendum
  • Schifani torna azzurro e il senatore Caridi va in carcere
  • Rai e riforme, Gotor e Fornaro si dimettono dalla Commissione di Vigilanza Rai per protestare contro le nomine ai Tg: “Logiche di occupazione governativa del servizio pubblico”.
Leggi il seguito

Premio Ischia. Verdi. Aspettiamo la rendicontazione perché la Regione non può pagare la vacanza a Salvini

“L’assessore Sonia Palmeri, in rappresentanza del presidente De Luca, rispondendo alla mia interrogazione, ha detto che non è ancora arrivata la rendicontazione delle spese relative all’organizzazione del Premio Ischia di quest’anno, ma quando arriverà potremo verificare anche quanto è costata la partecipazione di Salvini che, nei fatti, s’è fatto le vacanze a spese nostre”.

(altro…)

Leggi il seguito