Radicali. Ispezione carcere di Santa Maria Capua Vetere, l’acqua è rossastra si teme per salute detenuti

Si è conclusa la tre giorni di visite ispettive che Radicali Italiani, nell’ambito di un’iniziativa nazionale, ha sostenuto nelle carceri campane.
Dopo Secondigliano e Poggioreale nelle giornate del 13 e 14 ottobre, domenica 15 la delegazione si è recata a Santa Maria Capua Vetere.

 

Leggi il seguito

Lavoro, Daniele (Pd): Coop viola gli accordi, a Napoli e Santa Maria Capua Vetere 120 lavoratori a rischio. Intervenga la Regione.

“In Campania purtroppo dobbiamo registrare, ancora una volta, il rischio della possibile perdita di tanti posti di lavoro”
“Con la chiusura di due dei principali ipermercati: la Coop di Napoli via Arenaccia e quella di Santa Maria Capua Vetere che danno occupazione a 120 lavoratori”.

 

 

Leggi il seguito

Trasporti, in Campania 46 milioni per la sicurezza sulla rete ferroviaria

Siglata dal ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Graziano Delrio e dal Presidente della Regione Vincenzo De Luca, nella sede di Mit
presenti i governatori e gli assessori delle sette Regioni interessate – la convenzione per la realizzazione di interventi di messa in sicurezza delle reti ferroviarie regionali.

 

 

Il protocollo riguarda due linee ferroviarie della Campania: la Benevento-Cancello-Napoli (48 km); e la Piedimonte Matese-Santa Maria Capua Vetere-Napoli (41 km), per complessivi 46,6 milioni di euro. Gli interventi riguardano prevalentemente il sistema di protezione e controllo della marcia del treno, di supporto condotta, di protezione dei passaggi a livello.  La Campania entra nel primo blocco di finanziamenti destinati dal ministero alle Regioni italiane, tra le prime del Sud per tempestività di interventi e progettazioni. La convenzione rende operative le disponibilità di finanziamento.

Leggi il seguito

Diritto e problematiche minorili all’univ Vanvitelli

Giovedi’ 23 marzo 2017 (ore 15), in Santa Maria Capua Vetere (Ce) nell’aula Franciosi del dipartimento di giurisprudenza dell’Universita’ degli studi della Campania “Luigi Vanvitelli” (via Mazzocchi – palazzo Melzi), si svolgera’ l’inaugurazione del corso di alta formazione su “Diritto e problematiche minorili”, promosso da Formed, ente di formazione, didattica e cultura, e dall’associazione nazionale Camera Penale Minorile, in convenzione con l’Universita’ “Vanvitelli”. (altro…)

Leggi il seguito

La Cantata dei Pastori di Peppe Barra

Sabato 21 gennaio 2017, ore 21.00
Teatro Garibaldi di Santa Maria Capua Vetere
Modus Art
diretta da Nunzio Areni
di Peppe Barra e Paolo Memoli.
Non c’è Natale senza La Cantata dei Pastori e da quarant’anni a questa parte non c’è Cantata senza Peppe Barra. La Cantata dei Pastori ha un titolo lunghissimo e barocco, ma è universalmente nota con l’abbreviazione d’uso. Fu scritta alla fine del Seicento (1698) da Andrea Perrucci e da allora, da più di tre secoli, è continuamente rappresentata, rimaneggiata, riscritta. (altro…)

Leggi il seguito

Camorra, M5S: Clan puntano sull’agroalimentare, occorre iniziativa legislativa

 

“Pane e camorra ancora una volta un’inchiesta svela gli interessi dei clan dei Casalesi nell’imporre l’acquisto del pane a moltissimi esercenti del casertano, in particolare di Grazzanise, Cancello Arnone, Pastorano, Santa Maria Capua Vetere, Sparanise, Teano e Giugliano in Campania. “

Lo dice il consigliere regionale del Movimento 5 Stelle Vincenzo Viglione, segretario della Commissione anticamorra, commentando l’indagine della Dda culminata oggi nell’arresto di nove persone e al sequestro di beni riconducibili al clan Zagaria per svariati milioni di euro. “L’inchiesta sul monopolio della commercializzazione del pane è la conferma che i clan – spiega –  da tempo hanno puntato su vari comparti del settore agroalimentare”. “Gli ignari cittadini-consumatori – sottolinea – a loro insaputa con l’acquisto del pane della camorra finanziano la criminalità”. “Occorre creare un meccanismo per garantire trasparenza e tracciabilità della provenienza distributiva – conclude Viglione – vedremo in Consiglio regionale di mettere in cantiere un’iniziativa legislativa”.

Leggi il seguito

Caso Grazzanise, M5S: Grave il silenzio della politica su arresto ex sindaco

 

“Ennesima inchiesta della magistratura che mette sott’accusa i rapporti della politica con la camorra che hanno fatto scattare le manette per l’ex sindaco di Grazzanise, Enrico Parente, e l’attuale responsabile dell’ufficio tecnico comunale”.

Lo dice Vincenzo Viglione, consigliere regionale Movimento 5 Stelle  e segretario della Commissione Anticamorra commentando l’ultima inchiesta che vede coinvolti ex amministratori e funzionari. “Le tinte di questo quadro diventano ancora più fosche – continua – quando si apprende che tra gli imprenditori arrestati nella stessa inchiesta spicca il nome di Alessandro Zagaria, fermato la scorsa settimana per l’altra inchiesta sul Comune di Santa Maria Capua Vetere, che ha portato in carcere l’ex sindaco Biagio Di Muro e vede tra gli indagati l’ex presidente campano del Pd e attuale consigliere regionale Stefano Graziano accusato di concorso esterno in associazione mafiosa”.

Leggi il seguito

Rifiuti, arrestata Rosa De Lucia sindaco di Maddaloni (CE)

I Carabinieri hanno notificato inoltre due avvisi di garanzia, uno dei quali a Bartolomeo Vinciguerra, comandante della Polizia municipale di Maddaloni. Le indagini della Procura di Santa Maria Capua Vetere sono concentrate su presunte tangenti per l’affidamento del servizio di raccolta dei rifiuti e hanno portato ad un’ordinanza di custodia cautelare per 5  persone risultate indagate. Tra questi vi è anche il sindaco di Maddaloni Rosa De Lucia.

L’altro destinatario della misura di custodia cautelare in carcere è stata diretta all’imprenditore Alberto Di Nardi. Sono domiciliari invece per l’assessore Cecilia D’Anna e i consiglieri comunali Giancarlo Vigliotta e Giuseppina Pascarella.

Leggi il seguito

Luigi De Filippo in “Miseria e nobiltà”

di Eduardo Scarpetta, al Teatro Garibaldi di Santa Maria Capua Vetere – Giovedì 11 febbraio

La ripresa di questa storica e famosa commedia da parte di Luigi De Filippo che ne è autorevole protagonista e regista, vuole essere un omaggio a Eduardo Scarpetta, riformatore del Teatro napoletano, che proprio in questa “Miseria e nobiltà” aveva compiuto la sua riforma, con l’invenzione e la consacrazione del personaggio di don Felice Sciosciammocca, prototipo del napoletano piccolo borghese, che sostituisce Pulcinella, maschera d’altri tempi.

Leggi il seguito