Vitalone e Graziano: “Occorre sinergia tra magistratura, professionisti e banche per aiutare le imprese ad uscire dalla crisi”

Lo hanno detto i giudici del tribunale di Roma e Napoli al forum promosso dal chief restructuring Di Pietro

 

NAPOLI – “Siamo alle soglie di un momento epocale. Lo scorso 30 giugno è scaduto il termine per la procedibilità dei ricorsi di fallimento. Adesso aspettiamo di vedere cosa accade. Il Tribunale si è preparato a questo evento in modo scrupoloso per dare il giusto impulso alla copiosa produzione normativa di questi ultimi mesi. Da una prima analisi delle criticità delle aziende i numeri sembrano essere alti. Dobbiamo valorizzare le norme che il legislatore ci ha dato attraverso una stretta sinergia con i professionisti per offrire il nostro contributo alla ripartenza dell’Italia. Da soli non si va da nessuna parte”.  Questo l’appello lanciato dal magistrato Nicola Graziano, intervenuto nell’ambito del convegno “Come salvarsi dall’insolvenza. Il potere della crisi” organizzato presso la sala convegni del Circolo Nautico Posillipo di Napoli dal chief restructuring Ciro Di Pietro.

Leggi tutto

Sanità: Postiglione, assicurare ai cittadini prestazioni su tutto il territorio

Lo ha detto il direttore generale per la Tutela della salute al forum “Il nuovo piano ospedaliero della Regione Campania” al forum promosso dai commercialisti

 

NAPOLI – “Assicurare a tutti i cittadini lo stesso livello di prestazioni sanitarie è il punto centrale delle politiche regionali. L’elaborazione del nuovo piano ospedaliero è in controtendenza con quello precedente che prevedeva la chiusura di molti pronto soccorso.

Si copre il territorio in modo capillare per consentire il diritto alla salute a tutti i cittadini senza distinzione tra centri urbani e periferie, riducendo la migrazione sanitaria e stabilizzando il bilancio”.

Leggi tutto

Beni sequestrati, Maresca: “Sistema non funziona, fallisce il 90% delle aziende”

Lo ha detto il pm della Dda al forum dei commercialisti

Moretta: “Necessarie sinergia tra le parti e procedure più snelle”

 

NAPOLI – “Il testo unico della normativa antimafia si pone lo scopo di non far diventare un non valore il bene sequestrato ai malavitosi e acquisito dallo Stato. Purtroppo ad oggi una serie di disfunzioni procedurali fa sì che questi beni sequestrati perdano di valore: il 90 per cento delle aziende sequestrate fallisce, significa che il sistema non funziona. Bisognerà lavorare tanto, la strada intrapresa è poco coraggiosa, il legislatore ha perso più volte l’occasione di riformare questo sistema. Per me la strada privilegiata resta la vendita del bene, trovando al tempo stesso dei modi di reimpiego per le attività che hanno un valore sociale”. Lo ha detto Catello Maresca, Sostituto procuratore della Repubblica di Napoli, aprendo il convegno “Custodia e amministrazione giudiziaria”, che ha chiuso il corso organizzato dall’Ordine partenopeo sul tema.

Leggi tutto