Moretta: “Serve un patto di scopo per la crescita del sud con i fondi Ue”

Falciatore (Regione Campania): “Il supporto dei professionisti può migliorare la qualità della spesa”

 

NAPOLI – “L’avvio della nuova programmazione dei fondi comunitari è l’occasione per un confronto tra istituzioni e territorio all’insegna di un patto di scopo per la crescita, invocato in questi giorni anche a livello nazionale. E’ l’unico modo per superare la crisi che ancora attanaglia l’Italia e che ha colpito in modo particolare le regioni meridionali, accentuando la disparità tra nord e sud”.

Lo ha detto Vincenzo Moretta, presidente dell’Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Napoli, nel corso del convegno “Il ciclo di programmazione dei fondi comunitari 2014/2020”.

Leggi il seguito

Don Lorenzo Milani da prete scomodo a beato?

A cura di Elia Fiorillo
“Santità, le sue parole di comprensione, di elogio per la mia persona, per la mia azione sacerdotale e per quella di educatore non possono che farmi gioire. Lei riabilita un prete che ha avuto sempre a cuore i suoi fedeli; un educatore che ha provato a dare una possibilità a quei ragazzi che la società già considerava “ultimi tra gli ultimi”, senza speranza…”.
(altro…)
Leggi il seguito

Angioli, professionisti fondamentali per i bandi sui fondi europei

Lo ha detto l’assessore regionale al forum promosso dai commercialisti alla Camera di Commercio di Napoli

NAPOLI – “I professionisti svolgono un ruolo fondamentale per la partecipazione delle imprese ai bandi europei, tanto ad accesso diretto quanto indiretto. E le loro competenze sono di supporto anche al pubblico. Il ruolo dei commercialisti è importante nelle diverse fasi del progetto, ognuna delle quali richiede competenze specifiche, dalla progettazione alla gestione di un budget”. Lo ha detto Serena Angioli (nella foto), assessore regionale ai fondi comunitari, nel corso del forum “Progettazione e gestione dei fondi europei” organizzato dall’Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Napoli con il Consorzio Promos Ricerche e la Scuola del Governo del Territorio.

Leggi il seguito

Luvo Barattoli Arzano cade in casa del Cutrofiano – Troppi errori in battuta condannano le ospiti

Demo Cutrofiano        3

Luvo Barattoli Arzano 1
(25-22; 23-25; 25-17; 25-20)
Niente da fare per la Luvo Barattoli Arzano, la gara in casa del Cutrofiano rispetta i pronostici della vigilia e la formazione di Carratù conquista la vittoria aggiungendo tre punti importanti alla propria classifica. La Luvo Barattoli Arzano ha sfoderato la solita prestazione grintosa, senza però riuscire a portare a casa niente di concreto. Migliori realizzatrici della gara Postiglione con 13 punti e Speranza che ha chiuso a 10. (altro…)

Leggi il seguito

Palazzo Caracciolo apre le porte a Confindustria Campania

Lo storico Palazzo Caracciolo MGallery by Sofitel apre le sue porte per un evento che riempie il cuore di gioia e di orgoglio. Scelto come location da Confindustria Campania per un’iniziativa che vede coinvolte Confindustria Caserta, Napoli, Benevento, Avellino e Salerno, per aiutare le popolazioni colpite dal sisma. (altro…)

Leggi il seguito

Domani Epifani e Speranza a Napoli, “Per una sinistra dei valori”

Intervengono, Daniele, Cuomo e Paolucci

Domani, venerdì 16 settembre, alle ore 17.30, al Teatro Totò (via Frediano Cavara, 12 E – Napoli), si terrà l’iniziativa “Per una sinistra dei valori – equità, lavoro, diritti”, organizzata da Sinistra Riformista per discutere sul futuro del Partito democratico e della sinistra italiana. (altro…)

Leggi il seguito

Conversazione con la morte di Giovanni Testori

Giovedì 18 febbraio 2016, 
Antonio Ferrante porta in scena un testo di alta poesia, una confessione in pubblico
ridotta alla propria essenza, un cantico sulla morte e un invito a ripensare alla vita

 

Sarà in scena da giovedì 18 febbraio 2016 alle ore 21.00 (repliche fino a domenica 21), al Teatro Elicantropo di Napoli, lo spettacoloConversazione con la morte di Giovanni Testori, diretto e interpretato da Antonio Ferrante (in foto), coadiuvato nell’allestimento da Maria Palumbo e dalle selezioni musicali di Massimo Arcidiacono.
Conversazione con la morte, scritto nel 1978, coincide con la conversione di Testori alla religione cattolica. Racconta di un attore che ricorda il proprio passato sulle grandi scene e riflette sulla caducità di ogni azione umana: la morte della mamma che apre una speranza futura per essere accolto anche lui nell’aldilà, l’amore giovanile per una compagna di lavoro e riflessioni che s’intrecciano al dato biografico della conversione dell’autore.

Leggi il seguito