Ischia: popolo e luogo turistico straordinari, dopo la paura torni la serenità

Appello e solidarietà dei dottori commercialisti partenopei dopo il sisma di ieri sera

 

ISCHIA – “L’Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Napoli, nell’esprimere vicinanza alle famiglie delle vittime e solidarietà ai colleghi e alle imprese dell’Isola d’Ischia, ringraziano le autorità locali, le forze di polizia, i vigili del fuoco, la protezione civile, i soccorritori ed i cittadini per aver gestito tempestivamente e con grande senso di responsabilità l’emergenza causata dell’evento sismico, che ha colpito in particolare la parte alta dell’isola Verde e per aver riportato normalità nei luoghi danneggiati”. Lo ha detto Vincenzo Moretta, numero uno dei commercialisti napoletani lanciando un appello dopo il sisma di ieri sera.

Leggi il seguito

A Montecitorio una proposta per rilanciare il termalismo italiano: una carta vincente anche per cervia e le sue terme

Sono previsti grandi cambiamenti nel mondo del termalismo italiano. È infatti in atto un processo di rilancio generale di tutto il comparto, una delle componenti più importanti del patrimonio culturale e storico del Paese, con 378 stabilimenti termali distribuiti in tutte le regioni e un fatturato di 1,5 miliardi l’anno, considerando anche l’indotto. Un percorso che investe direttamente anche le Terme di Cervia, uno degli stabilimenti più avanzati e noti del Paese, inserito in un contesto turistico, come quello della riviera romagnola, che nonostante la crisi vive una stagione positiva e ricca di opportunità. (altro…)

Leggi il seguito

Pesca e acquacoltura, in Campania 73 mln in arrivo

La Giunta regionale della Campania ha approvato, nella seduta di oggi, le “Linee Guida del FEAMP Campania 2014-2020”, che definiscono la strategia regionale per l’attuazione della nuova politica comune della pesca.
Si dà così attuazione alle misure del Programma Operativo (PO) FEAMP 2014-2020 attraverso interventi mirati ed efficaci a favore delle aree costiere. In qualità di organismo intermedio del Programma, la Regione Campania dispone, nell’attuale ciclo di programmazione, di circa 73 milioni di euro che saranno utilizzati per rafforzare e rilanciare il comparto della pesca e l’acquacoltura che, sebbene in Campania non presenti numeri importanti come altre regioni del Mezzogiorno, per alcuni nostri territori, rappresentano l’unica fonte di reddito. (altro…)

Leggi il seguito