Regina Coeli apre le porte all’arte: nasce la I edizione di outside/inside/out

Le pareti del carcere di Regina Coeli si aprono all’arte insieme alla creatività e l’ingegno dei detenuti: l’arte si fa contesto e trasformazione della struttura visiva stessa degli spazi chiusi della Casa Circondariale romana per trasformarli in un vero e proprio spazio pubblico, giocando appunto fra struttura focale istituzionale/chiusa e dato artistico visivo/aperto. (altro…)

Leggi il seguito

L’approfondimento: Il denaro divide, non può unire: il fallimento occidentale

a cura di Ciro Troise Le guerre diventano missioni di pace, i licenziamenti esuberi, l’assenza totale della programmazione del futuro nella vita di un giovane l’hanno definita flessibilità. E’ un vecchio vizio del sistema occidentale quello di manipolare il lessico per raccontare un mondo che non esiste, per coprire le difficoltà con la riproduzione più moderna dell’ottimismo stile famiglia del Mulino Bianco. (altro…)

Leggi il seguito

#savebikesharingnapoli oppure ciao bici a Napoli

E’ a dir poco eclatante che la terza città d’Italia munita di uno straordinario lungomare, con tantissime attrattive e un clima che fa invidia a tutto il mondo non abbia più un Bike Sharing.

Il disservizio è datato 1 ottobre 2015 con conseguente inutilizzo delle classiche stazioni adibite al parcheggio dei veicoli “green”; il Miur, ente che si occupa del bando di assegnazione del progetto, non dà riscontro formale alla richiesta di prosecuzione, questo come tanti altri bandi pensati per gli under 30 nel nostro mezzogiorno. Cosa alquanto strana visto che le finalità del bando stesso era quella tali sperimentazioni realizzate venissero acquisite dalle pubbliche amministrazioni che avrebbero poi avuto il compito di potenziare il servizio e renderlo così fruibile per tutti i cittadini.

Leggi il seguito

Campania, Marciano (PD): su partecipate regione irresponsabile

“Irresponsabile e indecente il modo con il quale la Regione sta gestendo la vicenda del riordino delle società partecipate che si occupano di sviluppo in Campania. Sono ormai tantissimi i segnali di disagio da parte dei lavoratori, che dovrebbero transitare nella società regionale Sviluppo Campania, come previsto dall’articolo 1 della legge 15 ‘Disposizioni in materia di razionalizzazione delle società partecipate dalla Regione Campania del polo sviluppo, ricerca e ICT’, approvata all’unanimità dal Consiglio regionale nella seduta del 25 ottobre 2013, ma ancora al palo”.

Così in una nota il vicecapogruppo regionale del Partito Democratico, Antonio Marciano.

Leggi il seguito

Tess, CGIL, CISL e UIL a Caldoro: Catenacci ha fallito nomini nuovo commissario

Cgil Cisl e Uil della Campania, chiedono ad horas l’intervento del Presidente Caldoro per chiudere definitivamente la vertenza delle società partecipate e dei suoi lavoratori, a partire dalla Tess.

 

“Il Commissario Catenacci ha avuto dalla Regione assicurazioni su come procedere – spiegano i sindacati – Siamo stanchi di supplire ai tecnici lautamente retribuiti dalla Regione, chiamati a trovare soluzioni e non a dilatare i tempi per assicurarsi propri compensi e postazioni. Caldoro nomini un nuovo Commissario e voltiamo pagina definitivamente”.

Leggi il seguito