Ludopatia: Agcai, M5S e Lega rispettino contratto governo

 

Palese: quando il gioco d’intrattenimento diventa azzardo bisogna fermarsi

Rostan (LeU): “Con 56.000 videolottery l’Italia é diventata la sala giochi piú grande del mondo”

Cantalamessa (Lega): “Fondamentale separare il gioco dall’azzardo”

 

Leggi il seguito

Ludopatia, stop alle sale vlt in Italia

 

Appello di Agcai al premier Conte: “Le videolottery sono macchine infernali che incentivano il gioco d’azzardo”

 

ROMA – “Lanciamo un appello al premier Giuseppe Conte: si batta con noi per eliminare progressivamente dall’Italia le pericolosissime videolottery che infestano le nostre città e gettano sul lastrico migliaia di famiglie. I dati più recenti sulla ludopatia dicono che il nostro Paese è gravemente malato, e che bisogna agire subito. In qualità di ‘Avvocato degli italiani’ difenda i cittadini dal gioco d’azzardo”.

Leggi il seguito

Giochi, Baretta incontra Agcai: “No ad aumento delle videolottery”

Confronto pubblico con il sottosegretario di Stato all’Economia:

“Pronti a discutere sulla distribuzione delle macchine”

Palese: “Ludopatia in aumento, è un grave rischio per famiglie e imprese”

 

ROMA – “Nei piani del governo non esiste l’idea che le videolottery aumentino, semmai dovremmo ridurle, e non abbiamo in mente né di scambiarle con le awp, né che debbano trovarsi nei bar”. Lo ha detto il sottosegretario all’Economia, Pierpaolo Baretta, intervenendo al dibattito organizzato dall’Associazione gestori e costruttori degli apparecchi da intrattenimento dopo la definizione degli accordi presi in Conferenza Unificata Stato-Regioni sull’apertura di circa 5mila nuove sale da gioco, cui hanno preso parte anche le deputate Michela Rostan (Articolo 1 – Mdp) e Paola Binetti (Idea), e il generale Antonio Pappalardo, fondatore del Movimento Liberazione Italia.

Leggi il seguito