In Toscana  “A La Botte di Bacco” (Radda in Chianti) per ritrovare la pappa al pomodoro

a cura di Bru.ci. Girare il mondo per sperimentare, trovare nuove contaminazioni, tecniche di cottura. E tornare a casa arricchiti di un bagaglio cultural-gastronomico da proporre ad una clientela internazionale e sempre più esigente. Il menù de La Botte di Bacco (Radda in Chianti) è frutto di una costante ricerca abbinata ad una maniacale cura per i particolari. Lo chef Flavio D’auria,  napoletano classe ’78 e la moglie Vittoria, bielorussa di origine, Toscana di adozione , si sono messi in gioco e, con la forza dell’amore (non solo per la cucina) sono riusciti a trasformare il caratteristico ristorante di Radda in Chianti in una tappa obbligata del turismo gourmet… (altro…)

Leggi il seguito

La partita in panchina di Renzi e Berlusconi

a cura di Elia Fiorillo
Ballottaggi Comunali 2016. A Roma, Milano, Torino e Bologna i leader restano a bordo campo

Uno, Silvio Berlusconi, sarà operato al cuore per la sostituzione di una valvola aortica. L’altro, Matteo Renzi, sta benissimo ma non parteciperà a sostenere i candidati del suo Pd  nelle prossime tenzoni prima dei ballottaggi finali delle Comunali. Insomma, entrambi “fuori gioco”: l’ex Cav. per impedimento fisico; il presidente del Consiglio per evitare la personalizzazione del voto.  La loro esclusione, comunque, in qualche modo influenzerà il risultato finale degli scontri all’ultimo voto.

(altro…)

Leggi il seguito

La cucina napoletana tra tradizione ed evoluzione. Serata dibattito con Luciano Pignataro

Luciano Pignataro
Luciano Pignataro

Da Formia un invito a non dimenticare i piatti delle tavole borboniche e partenopee
Un filo lega storicamente Napoli, Formia, Gaeta. Un filo che si ritrova nel modo di fare, nella vulgata e nella gastronomia. Su quest’ultimo aspetto ha ruotato ieri il dibattito su “La cucina di Napoli, ricette e storie” che si è sviluppato seguendo la traccia dettata dal libro del noto giornalista enogastronomico Luciano Pignataro intitolato appunto Le ricette di Napoli (edizioni dell’Ippogrifo).

Leggi il seguito