Nessuno tocchi le primarie in Campania’,  da Castellammare l’assessore Corrado lancia l’appello: “Abbiamo bisogno adesso di un leader per vincere”

 Su facebook nasce il gruppo ”nessunotocchileprimarie in Campania” a lanciarlo il giovane assessore di Castellammare di Stabia,  Nicola Corrado. Decine gli amministratori della provincia di Napoli che  hanno sottoscritto l’appello lanciato da Corrado. Appello rivolto alla direzione regionale del Pd che domani dovrà  decidere sulle primarie.

 

“Migliaia di cittadini campani –  afferma Nicola Corrado-  vogliono scegliere, come avviene in tutti i grandi Paesi democratici, leader e programma; quei cittadini non sono diversi dai calabresi, o dai romagnoli, o dai liguri. La democrazia, anche all’interno di un partito, come ci ha dimostrato Matteo Renzi,  si afferma attraverso la competizione, non esistono le primarie confermative, che non sono altro che un imbroglio democratico: Obama e la Clinton se le sono date di santa ragione, ha vinto il primo e dopo, insieme, hanno battuto i repubblicani.

“Non possiamo, mentre partecipiamo alla Leopolda e parliamo  del valore della scalabilita’ del Paese,  nasconderci nei della vecchia politica, nei giochi delle mediazioni o delle autorizzazioni romane, nelle ricerche infinite, fino all’ultimo secondo utile,  delle sintesi possibili. Vogliamo  dirla tutta con chiarezza: il Partito Democratico in Campania  non puo’ pagare il limite vero della Fonderia, e cioe’  l’assenza di un leader in grado di partecipare e di vincere le primarie, perche’ e’ cosi’ che si diventa leader, attraverso la competizione, come ha fatto Matteo Renzi, evidentemente la Fonderia non e’ la Leopolda. Mi vengono in mente le parole di don Primo Mazzolari: ”rischiamo di morire di prudenza in un mondo che non vuole e non puo’ piu’ aspettare”.
Ecco, non possiamo morire di prudenza: il nostro metodo di selezione del leader e del programma sono le primarie, e questo metodo non puo’ essere messo in discussione da nessuno: abbiamo gia’ tre candidati, altri,  se hanno il coraggio e la forza, possono partecipare, tutto il resto e’ retorica fastidiosa e disonesta.Abbiamo bisogno “adesso” di un leader per vincere, e non ci possono essere scorciatoie “democratiche”: i veri leader si forgiano nella competizione, perche’ Competition  is Competition”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.


Notice: ob_end_flush(): failed to send buffer of zlib output compression (1) in /web/htdocs/www.ilmezzogiorno.info/home/wp-includes/functions.php on line 5107

Notice: ob_end_flush(): failed to send buffer of zlib output compression (1) in /web/htdocs/www.ilmezzogiorno.info/home/wp-includes/functions.php on line 5107