Giornate FAI di Primavera: un week end per scoprire la Campania

Sabato 28 e domenica 29 marzo 2015 torna un grande evento: le Giornate FAI di Primavera. Giunta alla sua 23esima edizione l’iniziativa è volta ad aprire le porte della città di Napoli e provincia a tutti gli abitanti o i interessati.

Vi saranno 15 i luoghi d’arte visitabili tra di essi vi sono il Centro di Produzione Rai, Villa Rosebery, il Real Monte Manso di Scala, Studio Trisorio, Lanificio 25, L’Accademia delle Belle Arti, le Terme Romane di Baia, l’Istituto d’Arte “Francesco Degni” sito in Torre del Greco o ancora la Baia di Ieranto di Massa Lubrense. Ben 2500 giovani studenti saranno i “Ciceroni”, ovvero le guide che illustreranno i siti e ne racconteranno i dettagli. Ad essi si aggiungono circa 65 volontari.

unnamed

Il FAI (Fondo Ambiente Italiano) è una Fondazione senza scopo di lucro che opera grazie al sostegno di privati cittadini, aziende e istituzioni. Fin dalla sua nascita (1975) si è ispirato al National Trust inglese. Le Giornate FAI complessivamente, sino a questo momento, hanno raccolto e coinvolto oltre 7.800.000 italiani. Il fine è mostrare ricchezze patrimoniali poco note o sconosciute. L’Italia ne è colma ma spesso sono gli stessi italiani a non esserne consci; proprio perché tali spazi, solitamente, sono chiusi al pubblico.

unnamed (1)

Gli ingressi saranno gratuiti e per le visite sono previsti contributi liberi. Per quanto concerne gli orari di apertura, tutti gli ingressi saranno consentiti dalle ore 10.00 (eccetto il Centro di Produzione Rai che nella giornata di domenica prevede l’apertura per le ore 9.00 e la Stazione Neapolis all’interno della quale, sempre nella giornata di domenica, si potrà accedere dalle ore 9.30).  Gli orari di variano, in linea generale, tra le 16.30 e le 17.30. Per ulteriori e specifiche informazioni è possibile consultare il sito www.giornatefai.it.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.


Notice: ob_end_flush(): failed to send buffer of zlib output compression (1) in /web/htdocs/www.ilmezzogiorno.info/home/wp-includes/functions.php on line 5107

Notice: ob_end_flush(): failed to send buffer of zlib output compression (1) in /web/htdocs/www.ilmezzogiorno.info/home/wp-includes/functions.php on line 5107