Sit in di migranti a Taranto per il rilascio di documenti

Sono poche le decine di migranti, che a Taranto da circa un anno e mezzo sono in attesa del rilascio del documento d’identità. Oggi questi hanno manifestato il proprio dissenso sotto la sede del Municipio di Taranto. Lo Slai Cobas, che sostiene la loro protesta, ha agevolato con l’allestimento di un gazebo a scopo informativo e come presidio permanente ed  ha esibito striscioni per richiamare l’attenzione della cittadinanza.

A Taranto sono 138 i provenienti da Mali, Gambia, Ghana, Senegal e Nigeria di età compresa tra i 18 e i 30 anni, ospitati nella struttura dell’Hotel Bel sit che chiedono risposte certe sul rilascio dei documenti di identità, sull’assistenza sanitaria e sul pocket money, la diaria giornaliera riservata agli stranieri nei centri di accoglienza. Nei giorni scorsi in due occasioni i migranti avevano manifestato sotto la sede dell’Assessorato ai Lavori Pubblici e il vicesindaco Lucio Lonoce aveva assicurato loro di aver interessato del problema la Prefettura. Oggi era presente una delegazione dei 45 migranti ospitati nell’Hotel Roxana. I migranti hanno protestato contro l’associazione che gestisce la struttura e che loro non avrebbe assecondato le richieste l’iscrizione anagrafica per l’ottenimento dei documenti, previsto dal testo unico sull’immigrazione, e la diaria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.