Vaticano – Castel Gandolfo, parte il treno delle ville pontificie

Stamani il viaggio inaugurale, con uno speciale treno storico con locomotiva a vapore di 100 anni della flotta della Fondazione Fs Italiane. In occasione del Giubileo lo stato ha avviato il servizio di trasporto su ferro che unisce collega le due sedi vaticane; i Musei Vaticani e le Ville Pontificie di Castel Gandolfo.
Chiamato Treno delle Ville Pontificie, parte dalla storica Stazione Vaticana situata all’interno dello Stato Pontificio, e giunge alle stazioni di Castel Gandolfo e Albano Laziale. Da domani e per ogni sabato e sarà disponibile per turisti e romani.  I viaggi settimanali, invece, saranno fatti con treni di linea Pellegrini e curiosi potranno avere per la prima volta accesso al Palazzo Apostolico di Castel Gandolfo – luogo per secoli inaccessibile e riservato al Papa e ai suoi collaboratori – dove sarà possibile visitare i nuovi spazi museali della Galleria dei Ritratti dei Pontefici.

“L’iniziativa è partita dal Papa, da questo Papa, il quale ha detto ‘io non vado a Castel Gandolfo, ho troppo da fare a Roma, ma non voglio che questi tesori e queste bellezze siano chiusè. Quindi ha dato incarico a me di aprirle al pubblico” ha affermato il direttore dei Musei Vaticani, Antonio Paolucci.

Non ha nascosto la propria soddisfazione per l’accordo tra il Vaticano e il Gruppo FS Italiane l’Amministratore Delegato di ferrovie, Michele Mario Elia sostenendo il rapporto con il Vaticano è bellissimo, non esaurisce con questi servizi ma è costante e continuo. Il progetto è nato con monsignor Nicolini e il direttore del Museo.

Una curiosità i Papi sono stati i primi a curare l’infrastruttura ferroviaria; il primo viaggio del Papa infatti è datato 1849, è stato il primo ministro delle ferroviarie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.


Notice: ob_end_flush(): failed to send buffer of zlib output compression (1) in /web/htdocs/www.ilmezzogiorno.info/home/wp-includes/functions.php on line 4979

Notice: ob_end_flush(): failed to send buffer of zlib output compression (1) in /web/htdocs/www.ilmezzogiorno.info/home/wp-includes/functions.php on line 4979