L’isis raccontato da Di Meo: “Ho scelto di vivere all’inferno”

Confessioni di un terrorista dell’Isis di Simone Di Meo
Prefazione di Edward N. Luttwak
il lato oscuro dell’organizzazione terroristica più potente al mondo.


Dai campi di calcio ai campi di concentramento dell’Is: Bechir è un giocatore della serie A tunisina che decide di arruolarsi nell’Isis e combattere per la Giusta Causa del Califfo Al Baghdadi. Prenderà a missioni segrete in Libia per conto dello Stato Islamico e diventerà uno dei combattenti più famosi e temuti di Raqqa.
In questo sconvolgente libro-­inchiesta, il protagonista svela in diretta il lato oscuro dell’organizzazione terroristica più potente al mondo: l’orrore delle decapitazioni, gli stupri di guerra e gli attentati dei kamikaze. Ma anche i segreti inconfessabili, la corruzione, il di droga, la macchina della propaganda sui social e i piani del Califfato per invadere l’ e piegarla alla Sharia.

Simone Di Meo vive e lavora a Napoli. Scrive di terrorismo, criminalità organizzata e giudiziaria.