Lady Bu – il bufalo dalla testa alla cosa con la sagra della bufaletta

LADY BU  – Venerdì 3 e sabato 4 agosto, si terrà a Pontinia la Sagra della Bufaletta “Lady Bu – il bufalo dalla testa alla coda”, evento a cura di Maria Carla Pernarella, con il sostegno del  Comune di Pontinia e del progetto CiaoPontinia.

Uno dei simboli dell’Agro Pontino, Lady Bu, sceglie di abitare il Map_ Agro Pontino per due giorni, in cui vecchie usanze e riti contemporanei, in un’atmosfera di rinnovato folklore, celebreranno questo animale con tramite enogastronomia, cultura e storia, per una nuova narrazione del territorio. Simbolo dell’intera manifestazione sarà la maschera, per reinventare la figura della bufala, con decorazioni e colori ispirati all’India, tributo alla razza presente nell’Agro Pontino, che è il “bufalo indiano”, e in omaggio alla comunità indiana che vive stabilmente nel comune di Pontinia.
Per Matteo Lovato, Assessore alla Valorizzazione del Territorio e Politiche Giovanili del comune di Pontinia, è un momento significativo: «Questa è una delle iniziative più importanti del nostro percorso di valorizzazione, in questo caso enogastronomica, del territorio. La bufala è l’animale simbolo di Pontinia, emblema della sua storia, delle sue origini e chiave di lettura del futuro. Non solo la classica mozzarella dunque, l’evento sarà incentrato sulla ‘bufaletta di pontinia’ (in corso di certificazione De.Co.) e su tutto ciò che si può fare con l’intero animale: la bufala dalla testa alla coda appunto! Giù la maschera, quindi, la sagra della bufaletta è a Pontinia!»

Lady Bu si articola in due serate all’insegna dello street food, con stand gastonomici per gustare le ricette tradizionali, il Mozzarella Bar dedicato alla mozzarella di bufala, vino e birra, tutto in JF Kennedy, nell’area antistante il Map_ Agro Pontino. Inoltre saranno presenti un’Area Bimbi e dei da Strada, con un laboratorio dedicato ai bambini di età compresa dai 4 anni in su: venerdì 3 agosto, con il laboratorio “Lady Booh! Giù la maschera! e sabato 4 agosto sarà la volta di “Visto che vista!”.
Infine, venerdì 3 agosto alle ore 19.00 si terrà una tavola rotonda a metà tra il talk e il workshop nella sala superiore del MAP, in cui si indagheranno opportunità per il territorio, con un percorso incentrato sugli scarti del bufalo e in particolare sulla sua pelle. A cura di Mara De Longis, direttrice IED Roma Moda e Marianna Frattarelli, cultural planner. Entrambe le serate saranno allietate dalla musica dell’ElettroBalera, musica elettronica con balli di una volta. L’ingresso è libero per ambedue le serate, a partire dalle ore 18.30.