Covid-19, l’appello pro vaccini dell’ACI Campania

L’Automobile Club Campania lancia un appello all’intera federazione della regione – una popolazione di oltre 100mila componenti tra Soci, impiegati, delegazioni, officine e agenzie assicurative, cui vanno aggiunte le rispettive famiglie – per sensibilizzarli sull’importanza del vaccino quale arma indispensabile la drammatica pandemia che il Paese sta combattendo da oltre un anno.

“Per un Ente che fa della <mobilità responsabile> la sua cifra distintiva – dichiara il Presidente dell’ACI Campania, Coppola – ci è sembrato doveroso dare un contributo propositivo alla lotta contro il Covid-19, sollecitando il nostro vasto entourage a vaccinarsi. Si tratta di un atto di responsabilità per la salvaguardia della salute propria e di chi ci è vicino in , sul lavoro e durante gli spostamenti a piedi, su un mezzo pubblico o a bordo di un veicolo privato. La tutela dei <movers> è per noi un principio sacro da perseguire sempre: nella quotidianità e, a maggior ragione, nell’emergenza”.

“Proteggerci dal contagio – aggiunge Coppola – non significa soltanto difendere la propria vita e dei nostri cari, ma anche consentire alle strutture sanitarie di curare più efficacemente chi è colpito dal Coronavirus, senza l’handicap del sovraffollamento dei reparti di terapia intensiva. Abbiamo sempre inteso la difesa della vita quale elemento cardine della <mobilità responsabile>, pertanto, in questo periodo, nella scelta del mezzo di trasporto da utilizzare occorre dare priorità alla protezione dal rischio di essere infettati. Meglio, perciò, ricorrere al veicolo privato quale modalità di spostamento più sicura e idonea a limitare la diffusione del Covid-19, rispetto al trasporto pubblico maggiormente esposto ad assembramenti incontrollati. Nell’auspicio che, una volta riconquistata la <normalità>, bus, tram, funicolari, metropolitane e treni possano tornare ad essere i vettori da privilegiare, soprattutto in ambito urbano”.


Notice: ob_end_flush(): failed to send buffer of zlib output compression (1) in /web/htdocs/www.ilmezzogiorno.info/home/wp-includes/functions.php on line 4757

Notice: ob_end_flush(): failed to send buffer of zlib output compression (1) in /web/htdocs/www.ilmezzogiorno.info/home/wp-includes/functions.php on line 4757