Site icon Il Mezzogiorno

Moto e disabilità; Jorge Lorenzo è un Laureus Ambasciatore

Uno dei principali piloti della MotoGP
al mondo ha dato tutto in pista per vincere tre MotoGP titoli di campione del mondo, ma oggi, Jorge Lorenzo ha preso tempo per restituire alla generazione successiva come gli era stato annunciato come un Laureus Ambasciatore al per il progetto di eroi dello sport a Barcellona.

 

Il 30-year-old scambiato il suo due ruote per due stivali mentre si è unito in una sessione di calcio divertente con i giovani del programma, sperimentando in prima persona lo sport può avere potere di unire e ispirare. Con il supporto di Laureus, per i nostri eroi utilizza lo sport come mezzo per abbattere le barriere e dare speranza ai giovani che devono affrontare con disabilità fisiche e mentali. Il programma lanciato nel 2008 in collaborazione con la Fundación Alex e da allora ha aiutato più di 2000 giovani disabili in tutta la Spagna.

Lorenzo primo passo su una bicicletta all’età di tre anni. Di età compresa tra otto, ha vinto il campionato Baleric e la sua prima gara di campionato del mondo è venuto alla prima occasione, sul circuito di Jerez il suo 15 ° compleanno. Così come i suoi tre titoli mondiali MotoGP nel 2010, 2012 e 2015, Lorenzo è stato finalista in tre occasioni.

Lorenzo è così uno degli oltre 190 Laureus Ambassadors tutti appassionati del potere dello sport, tra cui collega pilota spagnolo MotoGP Marc Marquez e stelle del calcio Gerard Pique e Juan Mata. Laureus Sport for Good utilizza il potere dello sport per porre fine alla violenza, la discriminazione e lo svantaggio, dimostrando che lo sport può cambiare il mondo.

Citazione:

Laureus Ambasciatore Jorge Lorenzo: “Lo sport mi ha dato tanto nella vita. Fin da piccolo, ho dovuto essere determinato, concentrato e lavorare con gli altri per raggiungere il successo. A Per i nostri eroi di oggi, mi è stato ricordato quello che il successo assomiglia per questi giovani. La determinazione che stanno mostrando di influenzare la loro vita per il migliore attraverso lo sport, ed i sorrisi che porta alle loro facce è fonte di ispirazione per me. Non vedo l’ora di giocare la mia parte nel sostenere i giovani con Laureus Sport for Good in futuro. ”

Pubblicità
Exit mobile version