16 Aprile 2024

Per le festività natalizie torna la Cantata dei pastori in forma concerto del maestro Carlo Faiello, protagonista Giovanni Mauriello. Nel cast anche Marianita Carfora, Elisabetta D’Acunzo e Matteo Mauriello. Quest’anno però, c’è una grande novità: per la prima volta il concerto /spettacolo, prodotto da Il Canto di Virgilio, arriva nel carcere di Nisida, mercoledì 27 dicembre alle ore 18 nella chiesa di S. Maria a mezza Costa. Grazie al supporto della polizia penitenziaria che gestisce il flusso di presenze, verrà proposto sia per i ragazzi reclusi che per il pubblico esterno, che potrà prenotarsi (ingresso gratuito).

La Cantata dei pastori in forma concerto quest’anno la eseguiremo per i ragazzi del carcere di Nisida e proveremo magicamente, almeno per una sera, ad abbattere idealmente muri, filo spinato, barriere con canzoni che parlano di pace, luce e rinascita”, dice il maestro Carlo Faiello. L’ex componente della Nuova Compagnia di Canto Popolare, che già una volta è riuscito a coinvolgere i ragazzi del penitenziario partenopeo al Premio Recanati alla presenza del Presidente della Repubblica Oscar Luigi Scalfaro, questa volta ha convinto il parroco e il direttore dell’Istituto di pena minorile a rappresentare il concerto natalizio nella chiesa a picco sul mare. La struttura penale minorile di Nisida, infatti, già da tempo utilizza la musica, il teatro, il mondo dell’arte in genere come strumento di integrazione e riabilitazione socio-lavorativa per i giovani detenuti.

Il tour in Campania

Ispirata alla celebre opera di Andrea Perrucci, reinterpretata dal maestro Faiello, quest’anno, La Cantata farà tappa in tutta la Campania: il 22 dicembre ore 19,30 nella Chiesa di Santa Maria Desolata (nell’ambito della rassegna Le voci di Jubal con ingresso gratuito); il 23 dicembre ore 19,30 nella Chiesa S. Alfonso Maria dei Liguori a Telese (Bn) ingresso gratuito; il 26 dicembre ore 19,30 alla Domus Ars di via Santa Chiara, Napoli (prezzo del biglietto 10 euro); il 27 dicembre ore 18 a Nisida (ingresso gratuito). E poi il 28 dicembre ore 19,30 alla Parrocchia dell’Immacolata Concezione in Piazza G. Di Vittorio a Napoli (ingresso gratuito); il 29 dicembre ore 19,30 alla Chiesa San Giacomo Apostolo a Furore (Sa) ingresso gratuito.

Il cast

Protagonista dello spettacolo è Giovanni Mauriello, già co-fondatore della Nuova Compagnia di Canto Popolare e prezioso custode della celeberrima versione degli anni Settanta. Sulla scena anche le cantanti/attrici Marianita Carfora ed Elisabetta D’Acunzo con la partecipazione del figlio d’arte Matteo Mauriello. Le parti musicali, elaborate da Carlo Faiello, saranno affidate all’Ensemble Santa Chiara Orchestra composta da: Gerardo Buonocore alla fisarmonica, Arcangelo Caso al violoncello, Pasquale Nocerino al violino e Edo Puccini alla chitarra. Elementi Scenici e costumi a cura di Bruno De Luca. Arrangiamenti e direzione musicale di Carlo Faiello. Una miscela tra tradizione e innovazione, questa è la Cantata di Faiello che sceglie le composizioni più interessanti e rappresentative relative al periodo natalizio: dalle pastorali di Sant’Alfonso Maria de’ Liguori alle più famose melodie di Roberto De Simone, dall’archivio sonoro di estrazione orale ai brani di Faiello stesso.

La storia

La storia è quella di Giuseppe e Maria che vagano per le campagne di Betlemme alla ricerca di un riparo, ostacolati dal perfido Belfagor e protetti dalla spada divina dell’Arcangelo Gabriele. Nel difficile viaggio vengono accompagnati da due figure popolari partenopee: Razzullo, scrivano napoletano assoldato per il censimento e Sarchiapone, personaggio comico e deforme inserito successivamente dalla tradizione popolare. Pubblicata nel 1698 è l’opera teatrale più conosciuta del letterato Andrea Perrucci. Rappresentata per oltre tre secoli a Napoli, il testo fu creato per opposizione agli spettacoli “pagani e blasfemi” che distraevano il popolo dai festeggiamenti del Santo Natale.

Info e prenotazioni: Domus ArsVia Santa Chiara 10

Tel. 081 342 5603

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicità
Verified by MonsterInsights