Site icon Il Mezzogiorno Info

Addio a Massimo Milone,”maestro di giornalismo “ e stile di vita

Addio a Massimo Milone,”maestro di giornalismo “ e stile di vita

Scompare improvvisamente ,un pezzo importante del giornalismo Italiano a soli 69 anni.
Nato a Napoli ,terra di grandi “maestri” (Scarfoglio,Serao,Federico Russo…),Massimo Milone,un professionista perbene,un uomo di grande rigore ,un fervente cattolico,un pezzo di storia dell Informazione vera,riflessiva,equilibrata.
La carriera iniziata a fine anno settanta con la Collaborazione al giornale “L Avvenire”,entra in Rai e da subito in prima linea,raccontando la pagina più brutta del Nostro Paese,assediato dalle “Brigate Rosse”.
Poi il rapimento di Ciro Cirillo(Noto esponente dell DC),il terremoto dell Irpinia ed il caso Maradona Sinagra.
Un giornalismo d inchiesta intriso di serietà che ai tempi,erano in pochi a saperlo raccontare.
Poi ,10 anni alla guida della Redazione della TGR CAMPANIA,rappresentano la grande spinta professionale ed il giusto riconoscimento ad un uomo che con educazione e serietà ha raccontato le storie più importanti della nostra terra e del Nostro Paese.
Presidente dell Unione Cattolica Stampa Italiana, e Responsabile di Rai Vaticano per la gestione di trasmissioni religiose del Vaticano,Massimo pubblica alcuni volumi e nel 2015 in occasione della visita di Papa Francesco ,raccoglie sedici epistole indirizzate al Santo Padre ,a firma di intellettuali,storici,uomini di cultura ,tutte accorpate in una lettera indirizzata al Pontefice.
Segue il Papa in tutti i suoi viaggi entrati nella storia(Cuba,Stati Uniti,Messico..)e con la passione ,una delle tante sottolineature della vita di Massimo,si racconta la vita di Francesco con i momenti più importanti legati a questi incontri.
Pochi mesi fa parlavo con il Presidente del Consiglio Nazionale dell Ordine dei Gionalisti,Carlo Verna e Massimo era sempre al centro di tanti ricordi .
Il Direttore Verna mi raccontava la giornata in cui Massimo salutava tutti ,per il giusto pensionamento arrivato .
Una giornata dove Massimo aveva voluto attorno a se ,tutti i colleghi ,gli amici più cari,gli amici di sempre,per condividere quell emozione piena di mille sentimenti .
Purtroppo la perdita del fratello Marcello,ha rappresentato per Massimo una soglia di dolore insopportabile ,e se oggi il cuore non ha retto ,il dolore di Marcello testimonia l amore infinito che li ha uniti .
Volevo ringraziarti Massimo perché quando ci siamo incontrati tanti anni fa la prima volta ,mi hai trasferito in quella stretta di mano come si fa a diventare tutto ciò che tu sei diventato ..
Aldilà dell amore dei nostri nonni ,cugini di sangue,mi hai lasciato tanti insegnamenti …ed io avevo una sorpresa da raccontarti …ma purtroppo non ho avuto il tempo …!!!!
Fai buon viaggio maestro… ora ,nelle terre del Signore…

     Rino Milone
Addio a Massimo Milone,”maestro di giornalismo “ e stile di vita
Pubblicità
Exit mobile version