Site icon Il Mezzogiorno

CAMPANIA, SALVATORE: “VOTO ANTICIPATO? GABRIELE POTREBBE NON AVER TORTO”

“Le strumentalizzazioni del centrosinistra sul Registro Tumori sono assolutamente stonate anche perché, grazie ai decreti decisi dal presidente Caldoro, la Campania ce l’ha già e funziona dal 2012. E il rinvio di ieri era solo finalizzato a garantirne una maggiore efficacia”.

Lo afferma il consigliere regionale del gruppo ‘Caldoro Presidente’ del Consiglio regionale della Campania, Gennaro Salvatore. “Detto questo, – aggiunge Salvatore – il collega Gabriele ha invece ragione quando afferma che lo spettacolo di un’aula semideserta è davvero poco edificante. Tutte quelle assenze non possiamo permettercele. Comprendo bene che mano a mano che si avvicina la fine della legislatura e si entra in un contesto da campagna elettorale le fibrillazioni sono fisiologiche. Tuttavia, sarebbe davvero un delitto se dopo circa quattro anni trascorsi a rimettere in ordine e a recuperare i conti e, grazie al prezioso lavoro del governo regionale e della maggioranza che lo sostiene, aver posto le basi per una ripresa già avviata, si tirassero i remi in barca”.
“Il futuro della nostra regione esige che la maggioranza ritrovi lo spirito e le ragioni che l’hanno portata al governo in Campania e completi il percorso della ripresa e dello sviluppo – conclude Salvatore -, ma se non fosse possibile il voto anticipato rappresenterebbe una scelta di responsabilità”.

Pubblicità
Exit mobile version