nella foto The King’s Singers

Dal concerto del pianista Roberto Cominati all’omaggio a Lucio Dalla messo in scena da Peppe Servillo, Javier Girotto e Natalio Mangalavite, passando per Michael Barenboim con Natalia Pegarkova, i King’s Singers, il Gringolts Quartet, Lucas e Arthur Jussen, Enzo Gragnaniello e così via fino a Nicky Nicolai e Stefano Di Battista. Sono solo alcuni dei protagonisti della nuova stagione musicale dell’Associazione Alessandro Scarlatti di Napoli resi noti, per l’avvio della campagna abbonamenti, dal presidente Oreste de Divitiis e dal direttore artistico Tommaso Rossi.

“La musica è la nostra passione”, così recita il claim scelto quest’anno dall’Associazione Scarlatti che aprirà la sua programmazione il prossimo 15 ottobre. “Oggi diamo una prima informazione – sottolinea Oreste de Divitiis – che anticipa la presentazione ufficiale del cartellone, a settembre, dove si entrerà nel dettaglio di ogni appuntamento e si informerà la stampa ed il pubblico delle tante iniziative collaterali che stiamo programmando”.

20 i concerti in abbonamento, tra il Teatro Sannazaro ed il Teatro Acacia per questo nuovo ciclo che l’Associazione Scarlatti realizza grazie al sostegno di numerose istituzioni, pubbliche e private, che vanno dal MiC – Ministero della Cultura, alla Regione Campania fino ad Intesasanpaolo, Seda Group, Caronte e Unione Industriali di Napoli.  Si inizia, martedì 15 ottobre al Sannazaro con il pianista Roberto Cominati e si continua, fino al 17 aprile 2025 con un programma eterogeneo che accoglie, oltre agli artisti già citati, la Severočeská Filharmonie Teplice diretta da Alfonso Scarano, il Quartetto Adorno, il pianista Benedetto Lupo, il Wassily Quartet, il Trio Jean Paul, il trio formato da Massimo Quarta al violino, Enrico Dindo al violoncello e Pietro De Maria al pianoforte, il violoncellista Zlatomir Fung con il pianista Richard Fu, l’Accademia d’Archi Arrigoni con Costantino Catena al pianoforte, l’ensemble Modo Antiquo di Federico Maria Sardelli, l’Ensemble Ludus Gravis diretto da Daniele Roccato, l’Ensemble Prometeo con Grazia Raimondi al violino, Michele Marelli al clarinetto e Ciro Longobardi al pianoforte e, fuori abbonamento, il  Coro Mysterium Vocis con la Scarlatti Baroque Sinfonietta.

“Un cartellone che accoglie vere e proprie star della musica internazionale – aggiunge Tommaso Rossi – e che riserva spazi considerevoli anche ai giovanissimi talenti, italiani e non. La nostra programmazione punta il suo obiettivo su grandi classici della musica sinfonica, barocca e sul repertorio da camera, prestando particolare attenzione ai repertori meno eseguiti e ad importanti autori del XX secolo, fino ad alcuni percorsi scelti in dedica alla grande canzone d’autore contemporanea”.  Informazioni: www.associazionescarlatti.it

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicità
Verified by MonsterInsights