nella foto Gianni Fiorellino

E’ già disponibile su Prime Video, “Aspettami Stanotte” il film documentario di Luciano Filangieri dedicato a Gianni Fiorellino. Circa 90 minuti per sintetizzare il percorso umano e professionale del quarantenne artista napoletano evidenziando i tanti accadimenti che ne hanno circoscritto i momenti più significativi. Sulla scia dei recenti successi del musicista e cantante, Amazon Prime in accordo con i distributori CinemaSet e Sileo e con la Leone Produzioni, anticipano ad oggi la messa in onda del film, (inizialmente annunciato per il 14)  confermando la sua distribuzione internazionale su tutte le piattaforme di streaming del gruppo.

Realizzato in collaborazione con SIAG Caffè, per la regia di Luciano Filangieri su un soggetto di Melania D’Agostino e la sceneggiatura di Luca Delgado, il film è stato salutato dal lunghissimo applauso dei quindicimila spettatori presenti allo Stadio Maradona di Napoli – dove lo scorso 31 maggio, è stato proiettato in anteprima assoluta.

“C’è tutto il mio percorso umano e professionale – dice Fiorellino – le cose belle e quelle brutte. Gli incontri che ti cambiano la vita, come quello con il produttore Rolando D’Angeli e con Pippo Baudo che mi ha offerto per ben due volte il palco più importante che un musicista possa mai desiderare,
quello di Sanremo”.

“Non ho avuto alcuna esitazione a collaborare a questo progetto – dichiara Antonio Chiaramonte, produttore e distributore di CinemaSet – ritengo Gianni Fiorellino, oltre che un cantante talentuoso, una figura pulita, un ragazzo perbene. In un mondo in cui i nostri ragazzi ascoltano musica che incita
alla violenza, questo cantante colpisce per la genuinità e la leggerezza per cui la musica melodica italiana è famosa in tutto il mondo”.

“Aspettami stanotte” incrocia i ricordi narrati in prima persona da Gianni Fiorellino alle testimonianze di alcuni tra i tanti che lo hanno accompagnato e sostenuto nei suoi primi 25 anni  di carriera. Dal paroliere
Vincenzo D’Agostino, al produttore Rolando D’Angeli, al critico musicale Federico Vacalebre, al discografico Espedito Barrucci, al suo maestro di pianoforte Luigi Esposito,  fino alla produttrice Melania D’Agostino, i vari interventi contribuiscono a ricreare e contestualizzare i tanti incroci, le svolte (spesso anche dolorose), gli incontri, i dubbi dell’uomo talvolta in netto contrasto con le decisioni del musicista.

Le varie sequenze mostrano un viaggio che parte dalla sterminata provincia di Napoli ed arriva a toccare le vette più importanti della musica leggera italiana. “Un percorso che mi ha spesso portato a fare i conti con la realtà, a scelte precise (a volte sgradevoli) e a tante rinunce.  Sono nato e cresciuto nel poco e con poco, come tanti altri certamente, e questo mi ha educato ad apprezzare ogni piccola cosa che la vita ha donato”.  All’uscita del film si lega anche il lancio del nuovo singolo, “Stanotte aspiettame
scetata” (di Fiorellino, D’Agostino, prodotto e distribuito da Zeus Record) disponibile, dal 14 luglio, su tutte le piattaforme digitali.

Info: tel. 331 2012948 – FB/giannifiorellinoofficial

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicità
Verified by MonsterInsights