Roma, Caliste: no speculazioni su Pigneto, concentrati su soluzioni -“Una nota inviata alla stampa nelle scorse ore dal senatore Andrea De Priamo e Enzo Blasi, di Fratelli d’Italia, fa una singolare ricostruzione sull’impegno dell’amministrazione municipale per il Pigneto, motivo per cui ritengo fondamentale fare alcune precisazioni.

Dal nostro insediamento ad oggi, la Giunta e il Consiglio hanno lavorato affinché le molteplici criticità che da anni interessano il Pigneto e altri quartieri potessero essere affrontate in modo razionale con tutti gli organi competenti.

Sul fronte del decoro, infatti, è stata avviata e successivamente rafforzata la raccolta porta a porta per le utenze non domestiche, al fine di ridurre i conferimenti in strada e conseguentemente la pressione sulla raccolta. Al tempo stesso, Ama su sollecitazione dell’amministrazione municipale e capitolina ha intensificato le frequenze delle pulizie, come anche il Servizio giardini che da alcuni mesi opera nel quartiere nel weekend per far fronte alle conseguenze della movida. 

Ma è sul tema della sicurezza che abbiamo chiesto e ottenuto dalla prefettura – nonostante non rientri tra le competenze municipali – la convocazione ogni mese di un osservatorio con polizia locale e forze dell’ordine, allargando in alcune specifiche situazioni alla cittadinanza.

È bene precisare come in più occasioni abbiamo sollecitato la prefettura a porre una maggiore attenzione per il Pigneto e altre zone del territorio, tanto da richiedere la convocazione del Comitato cittadino per la sicurezza con la presenza del sindaco e del prefetto. Auspichiano quindi che il ministro degli Interni del nuovo governo, fino a ieri prefetto di Roma, si attivi affinché le istanze rappresentate dai cittadini e dal Municipio trovino maggior riscontro nei fatti.

Non comprendiamo come un consigliere capitolino, oggi senatore, possa coinvolgere l’amministrazione municipale, pur sapendo quali sono le competenze di un ente di prossimità.

Molto c’è ancora da fare, ma per quanto ci riguarda è stato avviato un percorso, che è bene che non rimanga isolato e che venga sostenuto anche dagli altri livelli istituzionali; per questa ragione suggeriamo ai mittenti della nota e dell’interrogazione in Assemblea Capitolina di porre gli stessi quesiti al Governo, al ministero degli Interni e alla prefettura. Noi continuiamo a concentrarci sulle soluzioni, la campagna elettorale è finita ed è ora di passare ai fatti”.

Così in una nota Mauro Caliste, presidente del Municipio Roma V. Roma, Caliste: no speculazioni su Pigneto, concentrati su soluzioni

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicità
Verified by MonsterInsights