18 Maggio 2024

Seminario su tecniche di Infiltrazione ed Esfiltrazione con metodi non convenzionali in ambito di intelligence
L’infiltrazione è una tattica militare che consiste nell’introduzione di unità all’interno di un territorio controllato dal nemico allo scopo di effettuarvi operazioni militari. L’infiltrazione rappresenta quindi “un mezzo” per creare il presupposto per poter eseguire “lo scopo” (la missione). Esistono svariate metodologie di infiltrazione, così come sono varie le tipologie di missione che si possono compiere dietro le linee nemiche all’interno delle zone occupate dall’avversario. In generale, l’infiltrazione tende ad essere eseguita facendo in modo di non essere scoperti e sfrutta diverse modalità di ingresso nell’area nemica: in modo attivo per via terrestre, per via aerea e per vie acquatiche, nonché in modo passivo lasciandosi sopravanzare dall’eventuale avanzata del nemico. Le missioni possibili effettuabili all’interno di una zona controllata dal nemico che richiedono una preventiva infiltrazione, sono soprattutto le missioni tese alla raccolta informazioni (HUMINT), le incursioni (a prescindere che vengano effettuate per portare a termine un’azione diretta, un sabotaggio o una liberazione di ostaggi), le missioni di acquisizione obiettivi e/o designazione bersagli oltre alle azioni di interdizione d’area. Normalmente, al termine di queste missioni, si procede con l’operazione inversa dell’infiltrazione: l’esfiltrazione.
L‘ esfiltrazione, nel gergo del combattimento e delle operazioni speciali, è il processo di rimozione di elementi da un sito preso di mira quando è considerato indispensabile che essi siano immediatamente evacuati dall’ambiente ostile e condotti al sicuro in un’area sotto controllo di forze amiche. L’estrazione può implicare il recupero di entità da grave pericolo o situazioni contingenti cui non potrebbero sopravvivere. Tanto l’estrazione quanto il recupero possono riguardare persone non consapevoli (del pericolo) o addirittura non consenzienti, e postulano rapido dispiego, difesa dinamica dell’aggiramento tattico in movimento, ed un celere disimpegno per opera di una squadra di protezione fornita dalle forze speciali.
Tali tecniche vengono normalmente utilizzate in operazioni di intelligence anche in ambito civile contro terroristi o criminalità organizzata.
L’ infiltrato è da sempre uno dei punti di forza in indagini complesse contro attività criminali ad ampio spettro e antiterrorismo
Il seminario della durata di due giorni affronterà le tecniche e metodologie non convenzionali in caso di esfiltrazione o infiltrazione di personale atto ad operazioni di intelligence.
Il seminario si svolgerà nella sede di Villa Buonanno in Cercola, viale Buonanno 1, nei giorni 14 e 15 febbraio 2015 dalle ore 9,00 alle 18,00
COSTO : EURO 120,00
Il seminario sarà tenuto da personale già operativo in operazioni in teatri complessi ed inerenti l’argomento. Verrà rilasciato Attestato.

Print Friendly, PDF & Email
Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Verified by MonsterInsights